Quando una brutta foto salva una vita

Quante volte vi è capitato vedere delle foto fate male da persone che non hanno mai provato a migliorare la propria tecnica?

Nicola Sharp lavora in pediatrica da oltre 20 anni e guardando le foto della figlia della sua amica Michele Freeman si è accorta che la bambina poteva essere affetta da una grave malattia. Qui di fianco la potete osservare anche voi. Una foto sfocata della bimba con gli occhi rossi.

Quel che ha fatto scattare la preoccupazione di Nicola era il fatto che uno dei due occhi colpito dal flash aveva un riflesso biancastro. Un indizio di alcune malattie oculari. Michele ha portato la figlia a far controllare e la diagnosi è stata implacabile: retinoblastoma.

Un tumore che colpisce i bambini piccoli e che lascia poche speranze se non viene riconosciuto in tempo perché si formano velocemente metastasi anche in altri organi. Un caso fortuito in cui una foto ha permesso di salvare la vita ad una piccola bambina.

Via | DailyMail

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: