Il disastro del Challanger


25 anni fa, il 28 gennaio alle ore 11:39 EST lo Space Shuttle Challenger venne distrutto al 73° secondo di volo a causa di un guasto ad una guarnizione, detta O-ring, nel segmento inferiore del razzo a propellente solido (Solid-fuel Rocket Booster, SRB) destro.

La rottura provocò una fuoriuscita di fiamme dall'SRB con cedimento strutturale del serbatoio esterno che trasformò il Shuttle in una palla di fuoco e le tremendi forze aerodinamiche di quel particolare momento fecero a pezzi l'intera struttura. Dai dati sembra che qualche membro potesse essere ancora vivo nel momento in cui la cabina di pilotaggio perdeva quota, ma non si saprà mai con certezza perché lo schianto in mare a 333 km/h ha distrutto ogni prova.

BigPicture commemora questo evento con una lunga gallerie di foto anche perché fra l'equipaggio c'era anche una maestra, Christa McAuliffe, che avrebbe dovuto impartire una lezione a tutti gli studenti del mondo via satellite.

Via | BigPicture

  • shares
  • +1
  • Mail