Welcome 2014: Capodanno a Firenze con Costanza Mansueti

Un giro a Firenze con Costanza Mansueti per la notte di Capodanno

Welcome 2014 | Capodanno a Firenze con Costanza Mansueti


L'Amo qui ancora ha tremiti freschi: poi lo occupa un silenzio dei più profondi:
nel canale delle colline basse e monotone toccando le piccole città etrusche,
uguale oramai sino alle foci, lasciando i bianchi trofei di Pisa, il duomo prezioso traversato dalla trave colossale, che chiude nella sua nudità un così vasto soffio marino. A Signa nel ronzìo musicale e assonnante ricordo quel profondo silenzio: il silenzio di un'epoca sepolta, di una civiltà sepolta: e come una fanciulla etrusca possa rattristare il paesaggio...
"Firenze" di Dino Campana

Il mio benvenuto a quest'anno neonato 2014 che non ha ancora vissuto le sue prime 48 ore, ha i contorni immortalati dagli scatti di Costanza Mansueti. Sue le immagini realizzate a Firenze durante la scorsa notte di San Silvestro, che hanno contorni molto meno quieti di quelli di versi di Campana. Souvenir dell'atmosfera notturna di inizio anno. Ricordi che invecchiano in fretta delle ore che separano a suon di chiacchiere, fuochi e bevute il vecchio che se ne va dal nuovo che arriva a grandi passi. E la transizione non è sempre semplice e pacifica, sopratutto per il centro storico di una delle maggiori città d'arte del nostro paese, che vive un'invasione urbana dai tratti piuttosto lesivi.

Welcome 2014 | Capodanno a Firenze con Costanza Mansueti

Ambulanze, immondizia, cerchietti con le orecchie e cappellini di paillettes. I volti del Capodanno vissuto nel capoluogo toscano sono piuttosto vari e in gran parte giovani. Si abbandonano sui gradini dei monumenti, consumano gioie e dolori seduti su una panchina dinanzi ad una giostra, oppure abbracciati e solidamente ancorati a quell'amore che solo la giovinezza crede incrollabile e gioiscono a fondo nella sola notte dell'anno che sa accendere un'effimera speranza collettiva nel cuore.

Via | costanzamansueti.com

  • shares
  • +1
  • Mail