La triste storia di un gattino randagio messa a fuoco da Alex Greenshpun

Alex Greenshpun mette a fuoco e racconta la triste storia di lotta, speranza e perdita di una gattina randagia... insieme alla voglia di condividere la gioia, l'emozione e l'importanza di prendersi cura dei gatti e dei loro piccoli.

Trovare gattini appena nati, abbandonati a se stessi e cercare di svezzarli non è raro, quanto doverli vedere morire nonostante le cure e le attenzioni prestate.

Troppo piccoli, troppo fragili per sopravvivere, irrompono ogni volta nella tua esistenza, con il potere di intenerire anche un orco, risvegliando la consapevolezza dell'ineluttabile precarietà della vita, che la mente riesce a tenere buona buona in un angolino del cervello.

A quanto pare è successo anche alla fotografa di Tel Aviv Alex Greenshpun, che come il grande Henri Cartier-Bresson è pronta a mettere sullo stesso asse, occhio, testa e soprattutto 'cuore', specialmente quando il suo obiettivo inquadra animali di ogni razza, età e misura.

The Little Miracle © Alex Greenshpun

La stessa ragione che l'ha spinta a raccogliere dalla strada questa gattina, messa a fuoco e nella memoria con gli scatti della gallery, e la triste storia di lotta, speranza e perdita condivisa sulla sua pagina 500px.

The Little Miracle © Alex Greenshpun

Il ricordo di un piccolo miracolo, scovato in una scatola di cartone abbandonata in un parcheggio sotto il sole cocente di luglio, insieme alla sorellina morta il giorno dopo. Il ricordo delle cure e delle speranze per nutrirla, pulirla, tenerla al caldo e al riparo, con la complicità del cane di famiglia.

In loving memory of the little miracle who came to us on a hot July day with her sister. They were found in a parking lot, in a cardboard box, only a day or two old. Who knows how long they've been there in the scorching sun? By the look of them, they didn't even get to taste their mom's milk before some human put them in a box and threw them out of his house. We tried our best to save them. Feeding them formula every couple of hours, via a syringe; cleaning them, keeping them warm with warm bottles and blankets - as they can't control their body temperature at this tender age. The Little Miracle's sister passed away the next day.

But this tiny girl fought her way for survival for a month! We were so sure that she's safe and that she'll make it. Our dog would babysit her and clean her, helping us with the job. But she apparently had an inner infection, probably because she didn't get the basis of her immune system from her mother's milk. When she passed away quite suddenly, it was a blow straight to my heart. But I know that even though her life was short, during the most of it - she was surrounded by warmth, love and care. She will always be in our hearts.

The Little Miracle © Alex Greenshpun

Il ricordo della piccola Lakshmi, che per un mese ha mangiato dalla siringa, dormito con il cane, lottato per sopravvivere e portato gioia nelle giornate e l'obiettivo della fotografa, prima di morire, lasciando più di queste foto, insieme alla voglia di condividere emozioni e la preghiera di sterilizzare i vostri gatti, soprattutto quando non avete intenzione di prendervi cura dei cuccioli che faranno nel corso della loro vita. Cuccioli randagi, come quello di due mesi che sta allevando al momento la fotografa, protagonista dei due scatti a seguire.

The Little Miracle © Alex Greenshpun

The Little Miracle © Alex Greenshpun

Foto | The Little Miracle © courtesy Alex Greenshpun
Via | Facebook - 500px - Alex Greenshpun

  • shares
  • +1
  • Mail