I vincitori del contest “Le vite degli altri” promosso da Canon, IED e D La Repubblica

Ilaria Scarpa vince il contest “Le vite degli altri” organizzato da Canon, IED e D La Repubblica


Canon, IED e D La Repubblica hanno organizzato un contest creativo il cui tema era “Le vite degli altri”, un argomento complesso e impegnativo che ha dato modo a tanti giovani artisti di esprimere la propria arte. Qualche giorno fa la giuria si è riunita ed ha decretato il vincitore e cinque autori particolarmente meritevoli. La vincitrice del contest è Ilaria Scarpa, una ragazza di 25 anni di Rimini che ha conquistato tutti con il suo portfolio sulle vite dei pazienti degli ospedali psichiatrici e che si è aggiudicata la borsa di Studio a copertura totale del Corso di formazione avanzata in Fotografia all’Istituto Europeo di Design a Milano.

Il concorso prevedeva un portfolio di cinque immagini per raccontare le vite degli altri, hanno partecipato più di 80 fotografi ma la giuria ha selezionato solo 5 lavori, uno vincitore che è quello di Ilaria Scarpa e cinque menzioni d’onore. La giuria era composta da: Rossella Bertolazzi (Direttore IED Visual Communication Milano) Silvia Lelli (fotografa e coordinatrice del CFS in Fotografia allo IED Milano), Marinella Gori (Marketing Communication Manager di Canon Italia), Giovanni Ciullo (Vice capo servizio) e Manila Camarini (photo editor di D La Repubblica).

Ilaria Scarpa


Ilaria Scarpa

Il lavoro di Ilaria Scarpa, che è quello premiato, racconta il disagio dei problemi psichici e ci propone una ricerca delle vite spezzate all’interno degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Ilaria ha 25 anni e vive a Rimini, nel corso degli ultimi anni ha lavorato al suo progetto sul disagio mentale visitando gli ospedali psichiatrici giudiziari, posti dove vengono detenuti i criminali con problemi mentali comprovati. Il suo progetto l'ha portata a visitare anche diversi centri diurni per disabili, strutture in cui le persone con i problemi psichici vengono seguite e guidate verso una quotidianità scandita da attività programmate e piccoli impegni giornalieri.
  • shares
  • +1
  • Mail