La mostra "Immagini lucide” di Vincenza De Nigris a Seravezza Fotografia

Seravezza Fotografia 2014 ospita la mostra "Immagini lucide" di Vincenza De Nigris


La mostra fotografica “Immagini lucide” di Vincenza De Nigris sarà inaugurata domani, il 14 marzo 2014, nell’ambito dell’undicesima edizione di Seravezza Fotografia, una manifestazione molto importante che ogni anno riunisce i giovani talenti, i fotoamatori e grandi fotografi internazionali. Quest’anno ospite di punta della manifestazione è Frank Horvat, uno dei maestri indiscussi della fotografia contemporanea.

La manifestazione Seravezza Fotografia è organizzata dalla Fondazione Terre Medicee con patrocinio FIAF e in questa undicesima edizione è stata inserita una interessante novità e cioè una serie di eventi espositivi tutti al femminile, ragazze giovani e artiste emergenti che però hanno già dimostrato il loro talento, tra cui c’è anche la fotografa che vi presento oggi: Vincenza De Nigris.

Immagini lucide


Vincenza De Nigris è nata ad Andria nel 1985, si è laureata in fotografia presso l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e nel corso degli ultimi anni ha partecipato a varie mostre collettive e personali. Domani a Seravezza Fotografia inaugura la mostra “Immagini lucide”, una raccolta di 20 ritratti tutti di donne con un’impronta stilistica molto europea in cui vengono raccontate delle storie contemporanee e immaginarie. La mostra sarà inaugurata domani e si potrà visitare fino al 23 marzo con i seguenti orari: dal giovedì al sabato ore 15 – 19, domenica e festivi dalle 10 alle 19.

In merito alla sua mostra Vincenza De Nigris ha dichiarato:

"La narrativa è il punto di partenza del mio lavoro, è il mezzo con il quale riesco a descrivere ciò che vedo; il processo che mi porta a realizzare le immagini è complesso e metodico: quando trovo un ambiente o una persona che mi colpiscono comincio ad immaginare una scena e la traduco in una sequenza fotografica. Sono piccole storie che vedono le donne come attrici, ma rappresentano in modo universale il genere umano”.

Foto | Vincenza De Nigris

  • shares
  • +1
  • Mail