L'occhio del fotografo in mostra con Capa, Giacomelli, Doisneau, Erwitt, Migliori, Mulas, Klein

"L'occhio del fotografo" in mostra con Robert Capa e Robert Doisneau, Elliott Erwitt e William Klein, Mario Giacomelli e Nino Migliori, alla Galleria Valeria Bella di Milano.

Puntare “L'occhio del fotografo” sulle sfumature più dirompenti del mondo e del visibile, è una missione che la Galleria Valeria Bella di Milano rinnova con gli obiettivi dei grandi maestri della fotografia, scelti per l'esposizione aperta al pubblico sino al 6 maggio 2014.

Una selezione di scatti per un lungo viaggio spazio-temporale ricco di punti di vista e prospettive. Un viaggio che dopo tanti conflitti predilige i legami sentimentali inquadrati dall'obiettivo di Robert Capa, tornando sulla piaggia francese della costa azzurra di Golfe-Juan del 1948, con Picasso che segue la sua giovane 'amante e musa Françoise Gilot, armato di ombrellone per ripararla dal sole, e quel sorriso consapevole dell'uomo capace di affrontare distanze e confini in tanti modi diversi.

01 Robert Capa, Picasso

Passa nella Francia che entra nel Palazzo di Versailles nel 1988, con tutta l'ironia che Elliott Erwitt riesce a scovare incorniciando gli spettatori dell'arte, e in quella parigina che esce per strada con Nino Migliori e il suo periodo neorealista.

L'occhio del fotografo, Elliott Erwitt, Versailles

Tutto quello che attraversano le fotografie più famose di Robert Doisneau e Mario Giacomelli, ma anche la collina di Hollywood e l'America fotografata da punti di vista completamente diversi da Dennis Stock, Andreas Feininger William Klein o Todd Hido.

Gioca con la forma della rappresentazione umana plasmata da Giacometti e inquadrata da Ugo Mulas, insieme alle immagini vintage tratte dalle serie delle “Biennali”.

L'occhio del fotografo, Ugo Mulas, Giacometti

Un viaggio dalla natura “ritratta” da Pierre Pellegrini alla profonda e interiore ricerca sul territorio di Giovanni Chiaramonte, a sua volta padre putativo dei quasi esordienti: Fausto Giaccone, con alcune immagini tratte dal lavoro “Cavallino Treporti” e il giovane Filippo Romano, autore di un interessante lavoro di ricerca, sia formale che di contenuti.

Una mostra aperta al pubblico sino al 6 maggio 2014, dal martedì al sabato, dalle ore 10 alle 19, alla Galleria Valeria Bella (via Santa Cecilia, 2 - ingresso da via San Damiano) di Milano.


Foto | L'occhio del fotografo Courtesy Galleria Valeria Bella

  • shares
  • +1
  • Mail