An Underwater Odyssey: l'universo liquido di Christy Lee Rogers

Odyssey_innocence©ChristyRogers

Sinuoso come il senso delle cose, le forme femminili nell’immaginario condiviso, le rifrazioni della luce che accarezzano gli universi liquidi e le direzioni che possono prendere i sensi, Odyssey di Christy Lee Rogers si immerge negli abissi sconfinati del chiaroscuro per esplorare le emozioni del reale, libere del peso della forza di gravità e della logica.

Lo stesso chiaroscuro, usato da Caravaggio per dare luce al buio e rendere particolari pittorici incredibilmente definiti ed emozionanti, è utilizzato dalla fotografa hawaiana per ottenere l’effetto contrario, e trasformare ogni scatto nell’esplorazione di abissi emotivi indistinti e quasi onirici.

Sfruttando un effetto 'naturale' come l'indice di rifrazione ondulatoria della luce in acqua, che viaggia lentamente creando una maggiore densità ottica, senza ricorrere a manipolazioni in post-produzione, Christy Rogers ha fotografato gli spazi sconfinati nei quali ritrovare la forma femminile (ma anche quella maschile), tanto vulnerabile quanto libera dai limiti imposti da schemi e pregiudizi.

Spazi nei quali ‘immergersi’ metaforicamente in questa gallery, o all’Honolulu Academy of Arts Museum, fino al 13 Ottobre 2011.

Odyssey Christy Lee Rogers
Odyssey_Phoenix©ChristyRogers Odyssey_Ascension©ChristyRogers Odyssey_battle_of_flesh©ChristyRogers Odyssey_charybdis©ChristyRogers

Odyssey_labyrinth©ChristyRogers Odyssey_panthera_onca©ChristyRogers Odyssey_Sackcloth_&_Ashes_3©ChristyRogers Odyssey_Upon_the_cheek_of_night©ChristyRogers

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: