Photons to Bits and Beyond: un'eccellente lezione di Eric Fossum

L'università di Yale ha recentemente pubblicato un'interessantissima lezione tenuta dal prof Eric Fossum. Il nome potrà forse non dirvi niente, ma senza questo fisico cinquantacinquenne non esisterebbe la fotografia digitale per come la conosciamo. Nel 1984 infatti con l'obiettivo di miniaturizzare i sensori CCD - per i quali nel 2009 presero poi il premio Nobel per la Fisica Boyle e Smith - dei razzi della NASA ha inventato i sensori CMOS.

Questi ultimi - il cui acronimo significa Complementary Metal Oxide Semiconductor - oggi equipaggiano la maggior parte delle fotocamere (almeno quelle di fascia più elevata), oltre che quasi tutti i telefoni cellulari e molti dispositivi medici. La lezione del video qui sopra è divisa in tre parti: si parte con un cappello introduttivo con la storia e l'evoluzione tecnologica della fotografia nell'ultimo secolo.

A questo segue un'analisi a carattere sociale su come sia cambiata la percezione e la diffusione della fotografia e infine lo studio e le prospettive future di sviluppo dei sensori CMOS. Il video è naturalmente in inglese, dura circa un'ora ma non presenta particolari difficoltà di comprensione anche per chi ha una conoscenza base dell'elettronica, almeno per quanto riguarda la spiegazione dei sensori.

Via|Image Sensors World

  • shares
  • +1
  • Mail