Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

Scritto da: -

01 Stato D\'Italia fotografie di Emiliano Mancuso

Da Italiana che continua a guardare il suo paese 150 anni dopo l’unificazione e vive sulla sua pelle gli effetti devastanti dell’era berlusconiana, mi avvicino al reportage delle cronache lente di Stato d’Italia, raccontate da un gruppo di giornalisti e fotografate da Emiliano Mancuso.

Un lungo viaggio a bordo di una Fiat sul punto di morte, lungo migliaia di chilometri di strade e vite dell’Italia cassintegrata, precaria, senza casa, che vive in discariche o sotto tetti fatiscenti, alla periferia industriale della capitale in attesa di una casa popolare, o in paesi fantasma dove le frane hanno cancellato anche la speranza.

Storie e immagini di un paese attraversato da una profonda crisi economica e sociale, diviso tra la vita nei palazzi della politica romana e la rivolta dei braccianti africani di Rosarno, passando per gli sbarchi di Lampedusa e i ragazzi di Taranto che vogliono rimanere lontani dai fumi delle acciaierie Ilva. Tante storie diverse e uguali raccolte in un libro edito da Postcart, in mostra alle Officine Fotografiche di Roma, dall’8 novembre al 9 dicembre 2011.

Stato D’Italia
02 Stato D\'Italia fotografie di Emiliano Mancuso 03 Stato D\'Italia fotografie di Emiliano Mancuso 04 Stato D\'Italia fotografie di Emiliano Mancuso 05 Stato D\'Italia fotografie di Emiliano Mancuso.jpg

L’inaugurazione di Stato D’Italia fotografie di Emiliano Mancuso, martedì 8 novembre alle ore 18.30, sarà accompagnata dagli interventi della photo editor Renata Ferri, il fotografo Emiliano Mancuso, dagli autori dei testi Laura Eduati, Andrea Milluzzi e Angela Mauro, dall’editore Postcart Claudio Corrivetti, e da Matteo Orfini, responsabile nazionale Cultura e Informazione del Partito Democratico.

06 Stato D\'Italia fotografie di Emiliano Mancuso 07  Stato D\'Italia fotografie di Emiliano Mancuso Invito Inaugurazione Officine Fotografiche Stato D\'Italia copertina Postcart

Vota l'articolo:
3.82 su 5.00 basato su 22 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by: genesis2000

    Ma che razza di post è questo? Perchè quelle foto decandenti del Bel Paese? Noi non stiamo così, i ristoranti sono pieni, i voli sono pieni, i treni pure, abbiamo tutti 20 telefonini e 10 macchine, abbiamo la colf, la Ferrari con il tettuccio che protegge la messa in piega delle signore…!! STIAMO BENISSSSIMO!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by:

    hahaha, è vero, i ristoranti sono pieni, ma quale crisi? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by: Andrea Rimondi

    in effetti questo post è una gran tristezza… lo squallore del voler approfittare dell'interesse nella fotografia di chi visita questo sito per infilarci dentro un po' di propaganda spicciola e qualunquista… plonk! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by: semantico

    Emiliano Mancuso aveva fatto decisamente di meglio con Terre di Sud.. non capisco il suo passaggio al BN, francamente col colore ci sapeva fare. Delusione. (Questo aldilà delle chiacchiere spicciole, la fotografia non dovrebbe avere troppe parole sotto… ) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by: The Fool on the Hill

    quoto il commento 3, non avrei saputo dire di meglio. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by:

    quoto semantico sul fotografo.. ma credo che questa 'propaganda spicciola e qualunquista' fotografi 'bene' l'Italia del momento, o almeno quella parte che riesce ad accaparrarsi questo genere di visibilità .. decadente nella scelta della strategia e delle immagini per rappresentarsi, niente affatto esaustiva di una condizione molto più complessa che riempie ristoranti e non svuota discariche .. io trovo che faccia riflettere parecchio .. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by: hedge

    sottoscrivo il post 3; diamo una picca ed una pala per cut-tv se vuole riflettere Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by: non proprio

    Non sottoscrivo affatto il post #3 invece. Semanticamente queste foto su questo tema andavano fatte in BW, e l'inciso finale sul non dover avere troppe parole sotto (come se ce ne fossero state molte poi) mi riecheggia paurosamente i vecchi soloni che crocefiggevano gli impressionisti prima e i surrealisti dopo in nome della purezza dell' idea accedemica dell'arte. Sarà mica mera paura di esporsi? Sveglia, siamo in un nuovo secolo!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by: non proprio

    correggo: non condivido il post 4, il post 3 invece è francamente aberrante, di triste spicciolo e qualunquista vedo solo il suo paraculismo e non merita neppure un'esortazione a svegliarsi.. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Stato d'Italia: un libro e una mostra fotografica su un paese in crisi nell’era berlusconiana

    Posted by: XANDRES

    mah..da ste foto pare di essere a cernobyl…mentre l'italia è tutt'altro che cosi.. certo..ci sono sicuramente problemi..ma non mi sembra di vedere cosi tante baraccopoli in giro come invece sembra voler far credere queste foto.. Scritto il Date —