Il tutorial del galleggiante per GoPro fai da te

Volete portare la GoPro sott'acqua? Ecco come fare un galleggiante fai da te con una bottiglietta di plastica.


La GoPro e le action cam sono fotocamere molto utilizzate in estate, è divertente fare delle riprese originali, giocare con time lapse e slow motion, montarle in auto durante i viaggi, sotto l’ombrellone e ovviamente anche portarle con noi sott’acqua. Le macchine fotografiche e quindi anche le GoPro non galleggiano come sappiamo fare noi umani, se cadono arrivano sul fondo e poi diventa davvero difficile recuperarle, soprattutto se si è abbastanza lontani dalla riva.

gopro

Per utilizzare la GoPro in piena sicurezza ci sono tanti stratagemmi e trucchetti, esistono moltissimi accessori che ci permettono di adattare la nostra action cam alle attività che vogliamo fare e/o riprendere, ci sono i caschetti, i bastoni, i galleggianti, i supporti per fucili, balestre e chitarre ecc, basta solo cercare. Per le riprese sott’acqua gli accessori più utili sono il galleggiante o Float GoPro e l’asta che ci permette di nuotare e di fare delle riprese abbastanza interessanti senza essere limitati nei movimenti.

Approfondisci: 5 consigli per usare la GoPro in spiaggia

Gli accessori per le GoPro esistono in tre versioni, ci sono quelli originali che sono mediamente costosi e sono compatibili anche con molte altre action cam di altre marche, poi ci sono gli accessori di terze parti e quindi non originali ed infine il buon vecchio fai da te. Il “fai da te” io lo adoro, mi piace provare a costruire accessori ad esempio quelli per il bokeh creativo, per situazioni in po’ più estreme è meglio andarci cauti.

Leggi anche: Le 5 action cam sotto i 100,00 euro per l’estate 2014

Un accessorio fai da te per la GoPro abbastanza semplice e che non ci fa rischiare molto è il galleggiante che si può fare con una bottiglietta di plastica, per realizzarlo occorrono poche cose, un GoPro tripod mount, qualche bullone, delle rondelle di gomma e una bottiglietta con il tappo. Ho trovato due tutorial molto semplici che potete seguire, io vi consiglio di guardarli entrambi e poi scegliere come fare il vostro galleggiante casalingo. Ricordatevi sempre di controllare che il tappo sia ben chiuso e di controllare se entra acqua nella bottiglietta.

  • shares
  • +1
  • Mail