Peter Holgersson: serata gratuita dal World Press Photo 2014 a Foligno

A Foligno con il fotogiornalista Peter Holgersson per parlare della storia di cancro e coraggio vincitrice del World Press Photo 2014.

Peter Holgersson (2014 Photo Contest) from World Press Photo on Vimeo.

Probabilmente è bastato un primo sguardo alla performance atletica della campionessa svedese di Heptathlon (due giorni per sette diverse discipline atletiche da superare), per riconoscere la storia raccontata dagli scatti in bianco e nero di Peter Holgersson.

La storia di Nadja Casadei, atleta trentenne con la voglia di qualificarsi per le Olimpiadi di Rio 2016, che non ha interrotto gli allenamenti estenuanti neanche quando gli hanno diagnosticato un cancro al sistema linfatico, lasciando che il fotogiornalista svedese la seguisse in ospedale, documentandone la dura e coraggiosa lotta, al punto da vincere il primo premio del prestigioso World Press Photo 2014 nella sezione "Stories".

Nadja Casadei – Heptathlon e cancro © Peter Holgersson

Se vi è già capitato di rasare la testa di una persona cara dopo una sessione di chemioterapia, conoscete già la gamma di emozioni che è in grado di scatenare un'immagine come questa, e se siete dei fotografi amatoriali, professionisti o aspiranti tali, sapete anche quanto è difficile raccontare storie del genere.

Una storia di cancro e coraggio che Nadja ha deciso di condividere attraverso la fotografia, avendo modo di relazionandosi e riflettere su sofferenza e forza, mentre Peter Holgersson la renderà protagonista di un workshop esclusivo, che va dall'analisi delle ottiche alla lettura del portfolio, che si terrà nei giorni del Umbria World Fest di Foligno

03 Incontro Peter Holgersson

Insieme al workshop dedicato al racconto fotografico nel fotogiornalismo, con un risparmio del 30% per chi si iscrive entro il 20 settembre, del quale trovate tutte le informazioni online, il prossimo 11 ottobre, ci sarà anche una una serata ad entrata aperta a tutti e gratuita, con proiezione fotografica commentata, seguita da spazio per domande e riflessioni del pubblico. Ricordate solo che la registrazione è obbligatoria e i posti sono limitati.


Foto | Nadja Casadei – Heptathlon e cancro © Peter Holgersson Courtesy Marianna Santoni

  • shares
  • Mail