Kodachrome: da quell'ultimo rullino ad oggi

Afghan Girl Steve McCurry a Roma by RondoneR

Tra le vittime più compiante dell’era del digitale c’è sicuramente la Kodachrome, che resta protagonista di scatti meravigliosi come Afghan Girl e il viaggio di last roll nelle 36 immagini scattate in giro per il mondo da Steve McCurry con l’ultimo rullino prodotto dalla Kodak, esposti alla Pelanda del MACRO Testaccio di Roma fino al 29 Aprile 2012.

Il processo di sviluppo K-14 troppo lungo e costoso, la concorrenza delle pellicole Ektachrome Kodak e delle Fujifillm Velia con l’avvento della fotografia digitale hanno segnato la fine della produzione Kodachrome sin dal 2009.

Mentre si vocifera di un crollo di Kodak, la storia di questa straordinaria pellicola è stata raccolta anche da un sito dedicato, mentre lo sviluppo dell’ultimo rullino, quel giovedì 30 Dicembre 2010 a mezzogiorno nel Dwayne’s Photo (Parsons, Kansas USA), come l’ultimo laboratorio Kodachrome sopravvissuto alla chiusura e tenuto sotto contratto dalla stessa Kodak, è entrato in questa storia lunga settatantacique anni come il resto, e nel documentario Kodachrome 2010 realizzato da Xander Robin che trovate dopo il salto.

KODACHROME 2010 from Xander Robin on Vimeo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO