Simone Cerio fotografa uno dei 13 viaggi della speranza di Destination Hope

Con i giovani medici di Emergency a Kabul, e il viaggio della speranza di Simone Cerio, tra i 13 di Destination Hope in mostra a Roma, finanziata con la campagna di crowdfunding.

Questo giovane uomo, con l'espressione persa in un universo lontano anni luce dalla nostra comprensione, è Davide Luppi, specializzando italiano in chirurgia toracica nell’ospedale di Emergency a Kabul, che nell'Afghanistan reduce dal lungo e sanguinoso conflitto, sembra essere la migliore struttura in grado di offrire servizio medico qualificato e gratuito ai feriti e mutilati di guerra.

Simone Cerio è il fotografo italiano di ParalleloZero con l'obiettivo sensibile alle tematiche sociali del nostro tempo, che ha seguito Davide nel suo viaggio da Modena a Kabul con il progetto promosso da Gino Strada.

When the others go away © Simone Cerio - Parallelozero

Il fotografo che ha superando la paura di un paese in guerra e documentato notti di emergenza, a partire dalla prima con 3 bambini saltati su una mina; ha visto salvare vite dall'efficienza di una ONG, e trasformare il suo lavoro in un qualcosa di utile, arrivando a condividere con il resto del mondo inconsapevole il reportage Afghanistan - When the others go away.

When the others go away © Simone Cerio - Parallelozero

Il reportage preparato in sei mesi e scattato in due settimane, che abbiamo già visto tra quelli protagonisti del Festival della Fotografia Etica 2014 di Lodi e di tutti quelli che 'resistono' al Perugia Social Photo Fest 2014.

Un progetto cupo capace di far luce sulle esistenze ferite da un conflitto lungo e sanguinoso, nell'Afghanistan che si prepara alla partenza degli ultimi soldati americani.


Uno dei tanti viaggi della speranza, intrapresi da milioni di persone in tutto il mondo per garantirsi l'accesso alle cure sanitarie delle quali hanno un disperato bisogno. Il fenomeno sociale dei flussi migratori sanitari, documentato per due anni dai fotografi di Parallelozero, viaggiando dall'Africa all'Asia, dalle Americhe all'Europa.

Solo una delle 13 storie del progetto Destination Hope, sostenuto da una campagna di crowdfunding per finanziare la mostra fotografica sul diritto alla salute, con oltre 120 fotografie ospitate dal Palazzo Braschi di Roma, dal 25 settembre 2014 al 7 gennaio 2015.

Un sostegno che da in cambio foto (a partire da 25, 50 euro) e nutre speranza, con l'ambizione di raggiungere altri spazi, città, sensibilizzando l'opinione pubblica sul diritto alla salute per tutti gli esseri umani.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Foto | When the others go away © Courtesy Simone Cerio – Parallelozero

  • shares
  • Mail