Nikon D750 e le impostazioni di sicurezza per l'app Wi-Fi

Nella Nikon D750 bisogna attivare le impostazioni di sicurezza per l'app Wi-Fi manualmente


La Nikon D750 è stata presentata qualche settimana fa al Photokina 2014 a Colonia, una reflex di alto livello che arriva sul mercato dopo la Nikon D610 e la Nikon D810, un prodotto che ha fatto battere il cuore a tutti i nikonisti che non hanno ancora rinnovato il proprio corredo ma che ci stanno pensando. Qualche giorno fa sono state riscontrate delle vulnerabilità in questa reflex perché nell'applicazione che permette di connettersi da smartphone e tablet tramite Wi-Fi è necessario impostare le password manualmente.

In pratica se non si impostano i filtri d’accesso protetti da una password qualcuno potrebbe connettersi alla nostra rete non sicura e rubare le immagini scattate presenti sulla scheda di memoria. I rischi sono comunque ridotti perché per poter rubare le foto si deve essere molto vicini, inoltre il problema (se così vogliamo chiamarlo) interessa solo l’app Android.

nikond750-wifi

Dal canto suo Nikon ha chiarito sin da subito che nel manuale di istruzioni è spiegato chiaramente che bisogna attivare manualmente le impostazioni di sicurezza, il guaio è che i manuali molto spesso sono sottovalutati e chi acquista un prodotto non si prende la briga di leggerlo da capo a fondo.

Per le fotocamere, ed in particolare per le reflex di un certo livello, è importante leggere bene tutto, fare delle prove e fare pratica con comandi e impostazioni, intanto perché è giusto così e poi perché sarebbe riduttivo non sfruttare tutte le potenzialità disponibili.

Probabilmente Nikon avrebbe potuto settare le impostazioni di default al contrario, ma in ogni caso basta semplicemente agire manualmente, tra l’altro la questione è emersa subito quindi non ci sono più scuse.

  • shares
  • Mail