Women of Vision - Le grandi fotografe di National Geographic inquadrano il mondo

Ci sono storie che possono raccontare solo le donne ...

 Stephanie Sinclair, Troppo giovani per dire sì giugno 2011, Hajjah, Yemen

Storie come quella della piccola Nujood Ali, una sposa bambina di 10 anni che nonostante i rimproveri del padre, fuggendo dal marito violento di venti anni più grande di lei, ha preso un taxi per andare a chiedere il divorzio al tribunale yemenita di Sanaa e intraprendendo una dura battaglia legale, è diventata un eroina per tante donne più grandi di lei e l'immagine ideale per la copertina del catalogo che accompagna la mostra Women of Vision Le grandi fotografe di National Geographic, ospitata a Torino sino a gennaio 2015.

«Anche davanti a una storia straziante dobbiamo mettere da parte il nostro ego e capire che la fotografia non riguarda noi e i nostri sentimenti in quanto fotografi, ma ciò che il soggetto sta vivendo» - Stephanie Sinclair

Una delle tante protagoniste femminili che lottano e reagiscono nei reportage realizzati negli ultimi dieci anni da Stephanie Sinclair, dalla poligamia nel Texas, alla forza che anima le donne dell'esercito yemenita che attraversano corridoi rosa imbracciando l'artiglieria.

 Stephanie Sinclair, “Yemen, i giorni del Giudizio”, 2012, Sanaa, Yemen copia

Storie di vita segreta delle geishe, di traffico di esseri umani, degli istanti fuggevoli dedicati al corteggiamento e al mondo proibito delle donne saudite, colte da Jodi Cobb, unica donna nello staff del National Geographic del 1977 e tra le sole quattro entrate in quello permanente, con tutto quello che ha ignificato nonostante la celebrità guadagnata.

«Ogni fibra del mio essere era infastidita da quella parola in più che mi identificava: donna. Era come se, oltre al mio lavoro, ne avessi da fare un altro: difendere il genere femminile.»

Jodi Cobb,  “Amore”, 2006, Firenze

Storie di donne raccontate da donne come Lynsey Addario, fotografa di guerra per più di dieci anni al fronte in Medio Oriente e Africa, dove è stata rapita due volte, nel 2004 e nel 2011, quando fu presa in ostaggio dalle truppe di Gheddafi in Libia, dopo aver fotografato la Ribellione velata delle donne poliziotto di Kabul.

Lynsey Addario, “Ribellione velata”, 2010, Kabul

Maggie Steber ritrae anche la madre colpita da demenza con il suo "Riti di passaggio".

«Con queste foto di mia madre vorrei rivolgermi alle persone per dire loro di non aver paura, perché tutti possiamo trovare in noi il coraggio di un guerriero. Per la prima volta in vita mia sono riuscita a vedere mia madre con distacco, non con gli occhi di una figlia.»

Maggie Steber “I segreti della memoria” - novembre 2007 - Hollywood, Florida

Storie di giovani texani, di paesaggio e salvaguardia della fauna africana, di drammi e segreti di Haiti, popoli che sussurrano alle renne, sciamani del Kirghizistan e virus killer, raccontate da 99 Immagini di 11 reporter di diverse per Generazione e Sensibilità.

Undici fotografe che raccontano il mondo di National Geographic. Maggi Steber, Kitra Cahana, Beverly Joubert, Jodi Cobb, Stephane Sinclair, Erika Larsen, Lynsey Addario, Lynn Johnson, Carolyn Drake, Amy Toensing, Diane Cook.

Tante storie che potete sbirciare in questa gallery e approfondire attraverso quella condivisa su Pinterest, mentre Chris Johns, direttore editoriale di National Geographic, nell'introduzione al catalogo della mostra, disponibile in edicola con il numero di dicembre di National Geographic Magazine, associa la fotocamera alla loro voglia di sapere, vedere e far vedere..

"La fotocamera ha molto a che fare con la volontà di sapere. Le donne cui è dedicata questa mostra, che scattando fotografie hanno esplorato il mondo, sono animate da questa voglia di sapere, di vedere e far vedere".

Lynn Johnson, “Sulle tracce dei virus killer, 2005, Hanoi, Vietnam

Women of Vision. Le grandi fotografe di National Geographic
Dal 25 Ottobre 2014 a 11 Gennaio 2015
Palazzo Madama, Corte Medievale di Torino
Dal martedì al sabato ore 10-18 (ultimo ingresso ore 17) Domenica ore 10-19 (ultimo ingresso ore 18)
Biglietto: intero € 12, ridotto € 10,
gratuito fino a 18 anni e altre categorie

Women of Vision - Le grandi fotografe di National Geographic

Foto | Women of Vision Le grandi fotografe di National Geographic, Courtesy Fondazione Torino Musei

  • shares
  • Mail