La prima Hasselblad utilizzata nei viaggi nello spazio sarà venduta all'asta

Il 13 Novembre prossimo alla RR Auction di Boston verrà venduta all'asta la prima Hasselblad utilizzata dalla NASA nei viaggi nello spazio

I nomi di Hasselblad, l'azienda svedese produttrice delle ben note medio formato analogiche e digitale, e di NASA, l'agenzia aerospaziale americana, sono da sempre strettamente legati. Questo perché le fotocamere che hanno accompagnato per anni gli astronauti NASA nelle loro missioni erano prodotte proprio dalla Hasselblad.

Questo lungo sodalizio ha lasciato tracce in ogni dove, dai manuali fotografici dedicati agli astronauti alle case d'asta. Quest'ultime hanno infatti sempre realizzato ottimi affari, battendo all'asta le Hasselblad utilizzate nelle varie missioni, come quella usata per la missione Apollo 15 da Jim Irwin.

Ma sicuramente l'asta più interessante è quella che ci sarà il prossimo 13 Novembre al RR Auction di Boston, quando sarà venduta la prima Hasselblad utilizzata nei viaggi nello spazio. Si tratta per l'esattezza di una Hasselblad 500c, completa di ottica Carl Zeiss Planar 1:2.8 f=80mm e di dorso pellicola, utilizzata da Wally Schirra durante la missione Mercury-Atlas 8 e poi da Gordon Cooper durante la missione Mercury-Atlas.

La prima Hasselblad utilizzata nei viaggi nello spazio

La fotocamera è ovviamente corredata da una completa documentazione che ne certifica ed attesta l'autenticità, tra cui documenti e foto d'epoca. L'asta parte da 10.000 Dollari, ma l'asta si chiuderà certamente ad una cifra di gran lunga superiore, dato il valore storico e simbolico della fotocamera.

La prima Hasselblad utilizzata nei viaggi nello spazio

  • shares
  • Mail