Missione Futura: nello spazio con Samantha Cristoforetti

Le foto del lancio e degli astronauti della missione 'Futura' che porta Samantha Cristoforetti a raggiungere l'orbita terrestre e vivere sulla Stazione Spaziale Internazionale fino al prossimo maggio 2015.

Con gli scatti di Kirill Kudryavtsev (AFP / Getty Images) oggi ci avviciniamo alla mission "Futura" che ha portato la prima astronauta italiana a raggiungere l'orbita terrestre. Fotografie del lancio della navicella e degli astronauti pronti a offrire il proprio contributo alla missione scientifica.

Alle ore 21:01 GMT del 23 novembre 2014 (22:01 CET; 03:01 ora locale 24 novembre), la nostra astronauta Samantha Cristoforetti, l’astronauta statunitense Terry W. Virts e il cosmonauta russo Anton Shkaplerov, che fanno parte dell’Expedition 42, sono partiti dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan a bordo della navicella Soyuz TMA-15M, raggiungendo l'orbita dopo nove minuti e la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), dopo un viaggio di 5 ore e 48 minuti dopo il decollo e quattro orbite intorno al nostro pianeta.

Missione Futura, Lancio Soyuz, Baikonur in Kazakistan, 24 novembre 2014

Dopo una preparazione di anni, una laurea presso l’Università Tecnica di Monaco di Bavierala, un master in ingegneria meccanica, questo Capitano dell’Aeronautica Italiana, nata a Milano (il 26 aprile del 1977) e cresciuta nella Val di Sole trentina (Malè), resterà a bordo della ISS, in orbita a circa 400 chilometri dalla Terra, fino al prossimo maggio, insieme ai suoi compagni di viaggio, il comandante della stazione NASA Barry Wilmore e i cosmonauti Yelena Serova e Alexander Samokutyaev.

Un periodo impiegato a realizzare numerose ricerche ed esperimenti progettati dall’ASI, dai tecnici dell’ESA e da diversi centri di ricerca universitari e privati, soprattutto italiani, in parte dedicati ai temi della nutrizione e del modo in cui il cibo interagisce con il nostro organismo, ma anche come l’organismo umano reagisce con la microgravità, le cause che portano il sistema immunitario a indebolirsi e a essere più esposto a virus e batteri.

La lunga preparazione della Cristofaretti per raggiungere la ISS è raccontata in un diario realizzato dall’ESA in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana e pubblicato sul sito Avamposto42, dall’addestramento di base per astronauti allo studio per imparare a utilizzare i sistemi della Stazione Spaziale Internazionale, le procedure da eseguire per effettuare le attività extraveicolari (EVA, le “passeggiate spaziali”) e per utilizzare robot e altri sistemi automatici nello spazio alla qualifica di primo ingegnere di volo per pilotare le Soyuz, gli unici veicoli spaziali che consentono agli astronauti di raggiungere la ISS dopo il pensionamento degli Shuttle nel 2011.

Foto astronauta Samantha Cristoforetti - Missione Futura

Attraverso il suo social twitter @AstroSamantha l'astronauta comunque condivide impressioni, fotografie e approfondimenti della sua attività, dalla passione per le escursioni allo yoga per rilassarsi, la chiamata che la Cristofaretti ha fatto alla famiglia all'arrivo sulla ISS è nel video a seguire (dal minuto 6:50), mentre sul blog missione 'Outpost 42' è possibile seguire gli aggiornamenti delle missione.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO