"Photography in Mexico" al Moma di San Francisco

Scritto da: -

Photography in Mexico
Ieri era Parigi, con il Messico di Cartier Bresson e Paul Strand. Ma alcune settimane e parecchi chilometri ci separano da una notte latina che scende lentamente sul Moma di San Francisco. Ore di attesa frescura e attimi di piccola pace nelle strade affollate che circondano il grande museo, nelle cui sale “dormono silenziosamente” i lavori di più di centocinquanta fotografi. Manuel Carrillo con Graciela Iturbide, Mariana Yampolsky con Pablo Ortiz Monasterio…Una selezione di scatti provenienti dall’istituzione ospitante e dalle collezioni di Daniel Greenberg e Susan Steinhauser, accostati fianco a fianco e visibili insieme fino all’8 luglio. Una lunga serie di “tradizioni in immagini” che si susseguono dagli anni ‘20 ad oggi, ma soprattutto una “complessa sintesi” delle mille anime di un paese sospeso tra ricchezza e povertà, austerità ed esibizionismo.

Un “diario fotografico” attaccato sulle pareti a mo’ di poster, come se si potessero davvero rimettere insieme le diverse tappe della storia di nazione, legandole con sottile filo concettuale. Sembra che l’operazione sia riuscita piuttosto bene, la “cronistoria del Mexico” a partire dalla rivoluzioni catturate dagli obiettivi di artisti internazionali del calibro di Tina Modotti (che si sarebbe indubbiamente schernita sentendosi chiamare così) e Edward Weston, che proprio da quel caldo Mezcal di culture e nelle immagini dei loro colleghi autoctoni Lola e Manuel Álvarez Bravo, trassero feconda ispirazione, passando per i reportage di metà secolo, per le investigazioni documentarie degli anni ‘70 e ‘80 sino ad arrivare al disincantato esame delle condizioni odierne. Questioni sociali, ambientali ed economiche che includono la “bollente frontiera” con i vicini-lontani di sempre, quegli Stati Uniti del Sud non necessariamente tanto diversi.

Via | sfmoma.org

Photography in Mexico
Photography in MexicoPhotography in MexicoPhotography in MexicoPhotography in MexicoPhotography in MexicoPhotography in MexicoPhotography in MexicoPhotography in Mexico

Vota l'articolo:
3.65 su 5.00 basato su 20 voti.