Kenko PL Finder: come usare il filtro polarizzatore con telemetro o fotocamere senza mirino

Kenko PL Finder

Il filtro polarizzatore è un accessorio estremamente utile per rendere i colori più saturi e contrastati, ma soprattutto per controllare i riflessi su superfici lucide come il velo dell'acqua oppure la carrozzeria di un'automobile. La sua utilità è indiscussa anche nell'era digitale, in quanto non esiste in fotoritocco un metodo per replicarne la funzione. Il suo utilizzo è immediato nelle reflex, in quanto guardando nel mirino e ruotando il filtro possiamo valutare e regolarne facilmente l'effetto.

Però come facciamo se abbiamo una telemetro, dove il mirino non guarda attraverso la lente dove è installato il filtro? E come facciamo se abbiamo una mirrorless, dove valutare l'effetto tramite il monitor LCD, magari in pieno sole, è davvero difficile? In questi casi ci è davvero utile il Kenko PL Finder, un semplice mirino aggiuntivo da fissare sulla slitta flash. Tramite questo mirino su cui è montato un polarizzatore possiamo appunto valutare e regolare l'effetto del filtro.

Una volta regolato basterà semplicemente riportare il valore che possiamo leggere sulla ghiera del mirino anche sulla ghiera del filtro Kenko Vernier installato sulla lente. Il costo del mirino è di 30 Sterline, pari a circa 36 Euro, a cui va aggiunto il costo del filtro polarizzatore Kenko Vernier che varia dalle 41 alle 100 Sterline in base al diametro dello stesso. Il Kenko PL Finder ed i filtri polarizzatori Kenko Vernier possono essere acquistati direttamente dal sito inglese di Robert White.

Dopo il salto potete trovare un video che ne mostra l'utilizzo.

Via | Kenko Global

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO