Be the bee body be boom (bidibibodibibu) di Sara Munari

Viaggio da Est a Este, con storie di uomini e animali, al confine tra folclori e realtà, la poesia dell'ombra e la magia della luce

Le api svolazzano da secoli in tradizioni e folklore europeo, messaggere di divinità ultraterrene, grazia e dolcezza, al pari dei protagonisti dell'immaginario popolare che attinge alla narrazione del meraviglioso e del fantastico, antica come la storia dell’uomo e specchio fedele dei sui vizi, quanto delle sue virtù.

Forse è per questo che giocando con neologismi favolosi e simulacri grotteschi di un immaginario al confine tra il sogno e la realtà, il sacro e il profano, la poesia dell'ombra e la magia della luce, Sara Munari ha condensato il suo viaggio ad est in Be the bee body be boom (bidibibodibibu) Est, East.

Un lungo viaggio a piedi nell'Est Europa, da Istambul a Bratislavia, passato per Belgrado e Sarajevo, volti di bambini che gridano speranza e corpi trasfigurati dalla realtà, spiriti di animali che vagano nel regno del possibile, con quelli degli uomini all'ombra di palazzi in costruzione e leggende urbane finite tra le pieghe dell'asfalto.

"Per Bidibibodibibu mi sono ispirata sia alle favole del folklore dell’est Europa, sia alle leggende urbane che soffiano su questi territori. Un incontro tra sacro e profano, suoni sordi che ‘dialogano’ tra di loro permettendomi di interpretare la voce degli spiriti dei luoghi. Ogni immagine è una piccola storia indipendente che tenta di esprimere rituali, bugie, malinconia e segreti. l’est Europa offre uno scenario ai miei occhi impermeabile, un pianeta in cui è difficile camminare leggeri, la bellezza spettrale da cui è avvolta dove convivono tristezza, bellezza e stravaganza: un grottesco simulacro della condizione umana. A est, in molti dei paesi che ho visitato, non ho trovato atmosfere particolarmente familiari, in tutti questi luoghi ho percepito una forte collisione tra passato, spesso preponderante e presente. Sono anni che viaggio a est, forse il mio sguardo è visionario e legato al mondo dei giovani, a quella che presuppongo possa essere la loro immaginazione. "

Sara Munari

8 anni di viaggi e visioni dello sguardo spinto ad Est, iniziati con scatti inconsapevoli molto prima, confluiti in un progetto buono per un libro, da sbirciare subito con la selezione di immagini di questa gallery, nel video, in mostra a Est(e), con "Be the bee body be boom" ospitata nell'ex-Pescheria Vecchia di Este, in provincia di Padova, fino al 13 marzo 2016.

Foto | Be the bee body be boom (bidibibodibibu) Est, East, Courtesy Sara Munari

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail