La messa a fuoco automatica o autofocus

autofocus

La messa a fuoco automatica o autofocus è una delle funzioni più importanti delle nostre fotocamere, permette di stimare la distanza dal soggetto e mettere a fuoco in automatico e in modo molto preciso. Un tempo la messa a fuoco era solo manuale e si doveva fare una fare una stima dei metri dal soggetto e posizionare la levetta dell’obiettivo sull’apposita casella, una misurazione poco precisa che è costata ai fotografi tante foto sfocate e un po’ mosse.

Alla fine degli anni Settanta arrivarono le prime macchine con l’autofocus, erano lenti e non proprio precisissimi ma erano comunque di grande aiuto. Per avere l’autofocus è necessario che ci sia un obiettivo autofocus che al suo interno presenta un motore elettrico in grado di spostare con il blocco delle lenti. La macchina deve inoltre avere un sistema di controllo per comunicare le istruzioni al motore dell’obiettivo.

Ecco come si possono catalogare i sistemi autofocus:

  • Autofocus attivi
  • Autofocus a rilevamento di contrasto

  • Autofocus a rilevamento di fase

  • Autofocus ibrido

Le modalità di funzionamento va scelta in base al nostro soggetto e possiamo dividerle così:

  • Singola zona

  • Multizona
  • Tracking AF
  • Riconoscimento viso

    Non esiste un autofocus perfetto e infallibile, dobbiamo selezionare il tipo di autofocus più adatto a quello che vogliamo riprendere e sfruttare al meglio gli automatismi.

    Fonte | bonavoglia

  • shares
  • +1
  • Mail