Inhabitants di Andrea Buzzichelli: oltre i confini del parco e della fotografia

Oltre i confini dei nostri Parchi Nazionali e della fotografia per scorgere il lato più oscuro e misterioso della natura

«L’idea di perdermi in quelle foreste mi piace e, in fin dei conti, da sempre fotografo la natura e gli alberi in modo quasi maniacale» 

Andrea Buzzichelli

Ci sono un sacco di cose che la fotografia ci consente di mettere a fuoco, spingendoci oltre i confini prestabiliti e gli sguardi allienati. Probabilmente molte di quelle che hanno portato Andrea Buzzichelli ad assecondare l'idea di perdersi tra le luci e le ombre dei nostri parchi nazionali, arricchendo l'indagine sul territorio che porta avanti insieme ai fotografi del collettivo Synap(see), con la visione di Inhabitants.

Districandosi tra nebbia e casualità, impegni del quotidiano e preoccupazioni etico-estetiche, i confini del Parco Nazionale Foreste Casentinesi e quelli della fotografia, con il suo bagaglio analogico di passioni e curiosità, Andrea ha intrapreso il cammino lungo i sentieri che portano a scorgere il lato più oscuro della natura.

Inhabitants dilata le coordinate spazio-temporali del parco e della visione, elaborando le immagini dalle foto-trappole utilizzate per lo studio e la classificazione degli animali, con avvistamenti poeticamente intimi e sinistri degli stessi, colti nella naturalezza regalata dalla notte e i fulgori di riprese voyeuristiche.

Una foto pubblicata da Léa Taillefert (@lea_tr_9) in data:


Un sentito omaggio a George Shiras III, padre della fotografia naturalistica e dei primi scatti notturni di animali pubblicati sul National Geographic all'inizio del secolo, realizzati mettendo a punto attrezzatura come le foto-trappole e quel meccanismo di scatto collegato ad un'esca, azionato dallo stesso animale. Immagini come quelle in mostra al Musée de la Chasse et de la Nature con "In the Heart of the Dark Night", fino a 14 febbraio 2016 e nella monografia.

Inhabitants ed il diario del progetto sono online anche sul sito del collettivo Synap(see), con il quale Andrea Buzzichelli porta avanti l'esplorazione del territorio nazionale, raccolta di volta in volta nelle pagine del magazine dedicato e del successivo tour espositivo.

Chi non ha ancora avuto occasione di concedersi un viaggio nel regno animale di Andrea Buzzichelli o di avvistare lo scatto di Inhabitants scelta da Alessandro Lotti per la copertina della raccolta di racconti "Supereroi ed altri scarti", può aprofittare di tutto il progetto raccolto nelle 199 copie numerate del libro omonimo pubblicato da Urbanautica e del prossimo appuntamento espositivo.

Dopo aver toccato diversi festival, come il FacePhotoNews di Sassoferrato, il Rosignano Photo Festival e lo Spello Photo Fest, Inhabitants sarà presto avvistato anche a Roma.

Venerdì 13 ottobre 2017, sarà Andrea Buzzichelli in persona ad inaugurare la mostra di Inhabitants a cura di Francesca Orsi, negli spazi di ROAM.Photography (via del Falco 30A), in occasione della seconda edizione di RAW (Rome Art Week) del 9-14 ottobre.

Foto | Inhabitants © Courtesy Andrea Buzzichelli

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 218 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO