Steve McCurry - Senza confini

Con sguardi che non hanno perso la forza di scavare dentro, icone che parlano la stessa lingua di chi non ha voce e un approccio tecnico-stilistico attento alla sinergia tra forma e contenuto, Steve McCurry continua ad estendere il confine del villaggio globale che anima ogni angolo di mondo, insieme al valore del linguaggio che ha regalato riconoscimenti e prestigio al fotoreporter di Magnum Photos.

Prospettive sul mondo, anche quello delle immagini, che le diverse retrospettive continuano a selezionare dal suo vasto archivio. Senza Confini. Geografici ed emotivi.

Retrospettive e prospettive Senza Confini, come quella dedicata alla città di Pordenone, ospitata dalla Galleria Harry Bertoia con un allestimento concepito per agevolare il viaggio in circa 120 fotografie, dalle più celebri e iconiche a quelle più recenti, realizzate dall'Africa al Giappone, alla Birmania, senza mai perdere di vista il volto del mondo e i sentimenti universali che lo trasfigurano.

Senza confini – Steve McCurry

Promosso da Comune di Pordenone, Assessorato alla Cultura
Progetto di Sudest57
In collaborazione con Jacob Cohën
Con il patrocinio di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Con il contributo di Provincia di Pordenone, Friuladria Crédit Agricole, Coop Alleanza 3.0, GSM – Gestione Servizi Mobilità
Mostra e catalogo a cura di Biba Giacchetti

27 febbraio – 12 giugno 2016
Galleria Harry Bertoia
Corso Vittorio Emanuele II, 60
Pordenone

Foto | Senza confini – Steve McCurry, Courtesy Comune di Pordenone


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 577 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO