Un drone sfiora un volo di linea a Los Angeles

Il pilota di un aereo di linea della Luftansa ha dichiarato di essere passato a pochi metri da un drone poco prima di atterrare a Los Angeles

I droni o aeromobili a pilotaggio remoto (APR) vengono spesso scambiati per dei giocattoli tecnologici. In realtà sono degli oggetti che possono diventare estremamente pericolosi per cose e persone. Non a caso in Italia per utilizzarli serve rispettare il regolamento dell'ENAC, Ente Nazionale Aviazione Civile.

Tra le tante regole c'è quella dell'altitudine, fissata a 500 piedi in Europa e a 400 piedi negli Stati Uniti. Regola che viene tra l'altro fatta rispettare anche dall'elettronica dei droni, che impedisce di superare tale quota. Ma l'elettronica può essere modificata ed ecco che qualche fenomeno riesce a mandare il suo DJI Phantom 2 Vision sopra le nuvole, ovvero ad 1 km di altitudine, pari a 3280 piedi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ed arriva anche la notizia che qualcuno ha rischiato di far schiantare un drone con un aereo di linea: due giorni fa il pilota di un Airbus A380-800 della Lufthansa ha dichiarato di essere passato a pochi metri da un drone poco prima di atterrare a Los Angeles. Purtroppo il pilota del drone è sfuggito alla polizia. Peccato, sarebbe il classico genio da sbattere in cella a far riflettere sul senso della vita.

Via | Reuters

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail