Nella città di vetro di Michele De Punzio

La New York trasfigurata da Michele De Punzio si presta a viaggi in storie e visioni possibili

Nell'universo urbano delle nostre esistenze così simili e distanti, tanto vicine da sfiorasi nei riflessi, ma tali da spingersi raramente oltre la superficie del visibile, lo sguardo errante vaga alla ricerca di se e tutto quello che si staglia oltre l'orizzonte.

Come il Don Chisciotte di Cervantes, il Calvino delle Città invisibili e il detective delle Città di vetro di Paul Auster, usando la fotografia per scorgere quello che vive oltre il suo punto di vista, Michele De Punzio intraprende un viaggio in città mentali, tanto diafane da smarrire le consuete coordinate per far spazio ad un reticolo infinito di storie e visioni possibili.

"New York, 74° di longitudine ovest, a 40 ° di latitudine nord. Non c'è bisogno di coordinate, perché questo viaggio è un viaggio dell'anima.
Città delle terre di vetro in un immaginario di New York, come si vede nei film ed esplorato in un sogno a lungo desiderato. Dove incontri casuali - a porte chiuse, spiragli di luce, forme disegnate dalla notte - compongono il catalogo di una realtà che richiede uno sforzo per essere compreso.
Una mappa di esistenza in cui ogni scatto contiene un indizio per trovare, una pista da seguire. Si tratta di una storia di amore e di mistero. La ricerca di qualcosa che è stato perso, o che non ci apparteneva completamente: la nostra identità e la capacità di vedere. Città di vetro è l'ombra di se stesso, in cui si intreccia il detective di Paul Auster: solo qui è il fotografo per la ricerca di se stesso, e di perseguire le proprie visioni."
Irene Alison

Michele De Punzio: una bio possibile

Micchele De Punzio (1986) è un fotografo italiano. Studia cinema presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza di Roma. Il passaggio dal cinema alla fotografia avviene spontaneamente: le immagini proiettate durante le lezioni di “Analisi del film” lo ipnotizzano, le ombre dell’espressionismo tedesco lo fanno appassionare all’uso della luce, i primi e i primissimi piani cinematografici lo spingono verso la fotografia ritrattistica, genere che predilige.

Nel 2010 si diploma in fotografia. Nel 2012 realizza America’s Fun, una serie che ritrae italiani con la passione per la cultura americana. Parallelamente traduce il suo stato d’animo in immagini (My motionless havoc, Veins) e si sofferma a raccontare con le sue foto i luoghi e la vita delle persone che li abitano (City of Glass).

Nel suo lavoro collabora con attori e musicisti come fotografo ritrattista. Nel 2014 inizia la sua esperienza come insegnante di fotografia nelle scuole superiori. Vive e lavora a Roma.

Curriculum Vitae & Awards:

- City of Glass selected @ Slideluck Naples & Slideluck Editorials

- Winner #slidelucknaplesnature contest

- National Geographic - Daily Dozen:
http://yourshot.nationalgeographic.com/daily-dozen/2015-11-16/?ys_referrer=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2F#/daily-dozen

- America's fun selected on Lensculture - Portrait:
https://www.lensculture.com/explore?category_id=3&modal=true&modal_project_id=96955&modal_type=project

- ipa International Photography Awards 2015 Honorable Mention - One-Shot Themed Competition Category Professional: Home, Perception

- Adv Campaign for pagina99we (weekly economy and culture)

- ND Awards London 2014 Honorable Mention - Special Category Street Photography

- ND Awards London 2014 Honorable Mention - Category Poeple Portrait

- KLPA Kuala Lumpur International Photoawards 2014 Finalist category portrait July 2014

- Pubblication for Shooter Mag N.5 SPAIN; Special Portraiture May 2014

- National Geographic Photocontest USA 2013: Winner Honorable Mention - Category People

- ipa International Photography Awards 2013 Honorable Mention - Category Portrait

- ipa International Photography Awards 2013 Honorable Mention - Category Lifestyle

- Open synapsee 2013 Photo Contest Italy 2013: Winner - Honorable Mention "My Motionless Havoc"

- Pubblication on OLD magazine BRAZIL; "My Motionless Havoc" July 2013

- Pubblication on Riders ITALIA; "America's Fun" March 2013

- National Geographic Italy 2011 - Finalist - Category People

- Contributor for Art + Commerce:
https://photovogue.artandcommerce.com/artist-detail.php?&artist_id=7635

- Contributor for National Geographic Creative: http://www.natgeocreative.com/photography/micheledepunzio

City of Glass con superfici trasparenti, solitudini a vista, doppi che non si somigliano, dinamiche che attraversano lo spazio tra le vette dei grattacieli e le strade di New York, con un viaggio on the road che passa anche per l'Aeroporto Internazionale di Napoli con la collettiva Slideluck On Board, curata da Irene Alison e Roberta Fuorvia, con la collaborazione di Agnese Capalti e l’art direction di Alessandra Pasquarelli.

Una City of Glass pronta a dialogare con tutti i progetti selezionati da Slideluck Napoli, da oggi per il prossimo mesetto.

Foto | City of Glass © courtesy Michele De Punzio

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 66 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail