La notte immensa di Alisa Resnik

Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri? - William Shakespeare

La notte che da alla luce i nostri sogni più lividi e incubi più sublimi, lasciando convivere ossimori e sintonie sghembe, come lo spirito vitale e le anime dei morti, continua a nutrire visioni e visionari.

Ici la nuit verte est immense, inciso a lettere rosse sullo sfondo nero di una delle tele di Les 42 heures du loup (le 42 ore del lupo) di Sarkis al Musée des Beaux-Arts di Nantes, ispira anche Alisa Resnik quando fotografa la vita e il suo riflesso vivido, l'umana fragilità e la grazia che eleva anche solitudine e malinconia, distillando emozioni e stati d'animo per ogni sguardo.

Visioni che emergono dal profondo di una notte senza fine, con i volti rivolti all'altro [One Another (from the Book)] e l'oltre invaso dai colori dell’oscurità impastata di rosso e verde, dove la tensione degli opposti distilla le note di un Cantico dei Cantici [The Song of Songs (notes)] per profili sfuggenti e cuori palpitanti.

Lo spazio e il tempo si dilatano su esistenze raminghe e città deserte, dalla San Pietroburgo della fotografa russa alla Berlino dove ha emigrato nel 1990, dall’Est all’Ovest, dal dentro al quale non si può sfuggire, al fuori che porta ovunque [Hoarse (2008-)], scivolando in case piene di vuoti o nei bar che danno da bere ai solitari e rifugio alle inquietudini.

La notte immensa di Alisa Resnik, con la curatela di Laura Serani si fonde magnificamente anche con il buio del Rashomon Club, il ritmo delle notti romane e i margini lambiti dalle contaminazioni fotografiche della XII edizione di FotoLeggendo, fino al 2 luglio 2016.

Per chi lo ha perso, anche un piccolo estratto video dei contributi fotografici destinati al concerto di improvvisazione di Temps Zero, ospitato da FotoLeggendo 2016 nel Cortile DAMS, dove le immagini di Alisa Resnik (RU), hanno vibrato al ritmo con quelle di Michael Ackerman (US) + Gael Bonnefon (FR) + Lorenzo Castore (ITA) + Stephane Charpentier (FR) + Clara Chichin (FR) + Damien Daufresne (FR) + Enrico di Nardo (IT) + Gabrielle Duplantier (FR) + Ilias Georgiadis (GR) + Adam Grossman Cohen (US) + Lorena Morin (ES) + Gilles Roudiere (FR) + Lara Tabet (LIB).

Alisa Resnik. La notte immensa
fino al 2 luglio 2016
FotoLeggendo 2016
Rashomon Club
via degli Argonauti, 16
Lun–sab: ore 16.00 – 20.00
Domenica chiuso

Il viaggio nelle sfumature della notte immensa di Alisa Resnik e della mostra curata da Laura Serani, si prepara a spingersi a Sud, raggiungendo la Plenum fotografia contemporanea di Catania, con la fotografa e la curatrice presenti all'inaugurazione di giovedì 2 febbraio 2017, dalle ore 20:00 alle ore 23:00.

La notte immensa - Alisa Resnik
2 febbraio - 25 marzo 2017
Plenum fotografia contemporanea
via Vecchia Ognina, 142/b
Catania

Un post condiviso da Plenum gallery (@plenumgallerycatania) in data: 7 Feb 2017 alle ore 02:17 PST

Tornando a Nord, saranno di nuovo le Officine Fotografiche ad ospitare la Notte immensa di Alisa Resnik con la mostra curata da Laura Serani, questa volta nelle sede aperta nella capitale meneghina, durante la prima edizione della Milano Photo Week, ad ingresso gratuito dalle ore 19 di giovedì 8 giugno (lunedì- venerdì, ore 14.00 - 20.00).

La notte immensa - Alisa Resnik
8 - 26 giugno 2017
Officine Fotografiche Milano
Via Friuli, 60
Milano

Foto | Fotoleggendo 2016 by Simona Marani aka cut-tv's
Foto | La notte immensa - Alisa Resnik, Courtesy Plenum fotografia contemporanea / Officine Fotografiche Milano

  • shares
  • +1
  • Mail