Slideluck Prato: Mapping, territorio, società e identità (call for entries)

Il Mapping di Slideluck Prato continua il viaggio foto-conviviale dell'evento internazionale ad alto tasso di fotografia, cibo e condivisioni creative

I 20 finalisti di Slideluck Prato 2016.

Simone D’Angelo, Georgs Avetisjans, Andrea Boscardin, Dario Bosio, Alice Caracciolo, Federica Di Giovanni, Alessandro Lacché, Gianluca Leonardi, Laura Liverani, Mattia Micheli, Simone Mizzotti, Agnese Morganti, Fabio Moscatelli, Emanuele Occhipinti, Elisabetta pallini, Camilla Riccò, Hana Sackler, Riccardo Svelto, Collettivo Synapsee, Ekaterina Vasilyeva.

Aggiornamento finalisti

La maggior parte dei lettori del magazine hanno già sviluppato familiarità con il respiro internazionale e conviviale di Slideluck, attraverso alcune delle sue tappe in oltre 100 città italiane e straniere, animate dall'incontro e la condivisione di progetti tesi a sondare margini e confini, di fotografia e arti visive.

Lo stesso universo visionario che ha già coinvolto oltre 10.000 autori, portando l'edizione random-acts a Roma e in sintonia con le contaminazioni della XII edizione di FotoLeggendo, è già pronto a crescere con la prima edizione di Slideluck Prato, riflettendo sul concetto di Mapping, come rappresentazione del territorio, dei fenomeni sociali e ovviamente dell'identità personale.

Un viaggio per recuperare l'orientamento sul territorio che abitiamo e ci abita, i fenomeni sociali che ne tessono le coordinate e quell'identità così bramata che spesso sfugge.

Un mapping per esplorare, catalogare e scoprire che “Sedici”, l’associazione indipendente di fotografi e studiosi di arti visive che organizza l'evento, il prossimo 30 settembre, porta negli spazi dell'ex fabbrica di “Chi-Na” (via Pistoiese, 138) e nel cuore multiculturale della China Town pratese che la ospita, con opere fotografiche e contributi multimediali.

Chiunque volesse partecipare all'evento, non deve far altro che inviare il proprio contributo entro il 31 Luglio 2016, previa quota si iscrizione di 10,00 €, seguendo le indicazioni e specifiche tecniche che trovate di seguito.

L'evento ha in serbo molto altro, tra un concorso e festa con djset che vi aggiornerò molto presto, intanto cominciate a passare in rassegna i vostri progetti e in bocca al lupo.

Slideluck Prato
30 settembre 2016
Chi-Na
via Pistoiese, 138
(China Town) Prato

call-slideluck-2016-prato1.jpg

Call for submission: Mapping (identity/social/territory)

Per lo slideshow Slideluck Prato seleziona e proietta opere fotografiche e contributi multimediali sul tema MAPPING.

La mappa è una rappresentazione di un territorio con lo scopo di aiutare l’orientamento e si basa su un preciso codice, così come la fotografia ha un linguaggio codificato volto alla rappresentazione di un fenomeno. Mapping come azione volta alla scoperta, all’esplorazione e alla catalogazione di tessuti che compongono la realtà.

Abbiamo individuato tre diversi ambiti di ricerca, a formare un intreccio composto da identità (analisi delle dinamiche personali attraverso uno sguardo intimo e introspettivo), sociale (fotografare e mappare le trasformazioni della società contemporanea e le sue problematiche, con inoltre uno sguardo rivolto verso culture diverse) e territorio (Fotografia Documentaria come descrizione di luoghi e spazi in divenire).

I 20 lavori selezionati saranno proiettati durante l’evento Slideluck Prato e alcuni artisti avranno diritto a premi e riconoscimenti:

- YET Magazine selezionerà 5 autori dei quali sarà pubblicato un editoriale sul sito del magazine. Uno dei 5 selezionati avrà inoltre la possibilità di curare un Instagram Takeover per la rivista;

- Un autore avrà la possibilità di frequentare un workshop gratuito a propria scelta presso il Collettivo WSP Photography di Roma;

- La galleria LATO di Prato ospiterà per un mese (8 Dicembre 2016 - 8 Gennaio 2017) la mostra di uno o due autori, a discrezione del curatore della galleria Luca Gambacorti, prodotta dall’associazione culturale SEDICI;

- Dryphoto, spazio no profit che opera a Prato nel campo della fotografia da oltre 30 anni, offrirà ad uno degli autori un workshop tra quelli in programma all’interno di Inner Code progetto curato da Chiara Ruberti e Luca Corradori;

- GUP Magazine pubblicherà, sotto forma di portfolio online o intervista, i progetti ritenuti più interessanti da Maria Teresa Salvati.

- Punctum Press offrirà libri fotografici ad alcuni autori selezionati;

- I migliori multimedia saranno presentati su Slideluck Editorial;

- Un autore riceverà una recensione del proprio progetto su ARTONISE, magazine di arte e cultura;

- TUTTOFOTO offrirà materiale fotografico ad alcuni autori.

GUIDELINES

Invia il tuo lavoro per avere la possibilità di partecipare e mostrare il tuo lavoro durante Slideluck Prato. Hai tempo fino al 31 Luglio 2016.

Il costo di partecipazione è di 10,00 €.

Saranno accettate sequenze di immagini accompagnate da file musicali, oppure contributi multimediali.

Per avere più informazioni visitare la pagina Slideluck Prato su www.slideluck.com.

slideluck-prato-logo.jpg

Requisiti dei file

- risoluzione Full HD

- gli slideshow dovrebbero contenere dalle 15 alle 40 immagini, ma è vivamente consigliato non superare le 20-30 immagini

- i file multimediali devono essere in formato .mov o .mp4 e non devono superare i 5 minuti. Per ragioni di copyright tutti gli audio inclusi negli slideshow dovranno essere opensource (provenienti da siti come Free Music Archive o Creative Commons).

Assicuratevi che il vostro slideshow abbia inizio con il titolo e il vostro nome e che termini con le indicazioni dei credits musicali e i vostri contatti.

Non verranno accettati file Soundslides, Flash o altri format.

I lavori dovranno essere inviati attraverso il form Submittable sul nostro sito.

Per maggiori informazioni sulle linee guida potete visitare
https://slideluck.submittable.com submit/56578
o scrivere a submissions@slideluck.com.
Per maggiori informazioni sull’evento: prato@slideluck.com

L’iscrizione è aperta fino al 31 Luglio 2016.

Il mapping di Sedici

Sedici è un gruppo indipendente di fotografi e studiosi nell’ambito delle arti visive.
L’associazione nasce con l’obiettivo di creare e promuovere attività riguardanti la cultura dell’immagine portando sul territorio in cui opera proposte di respiro internazionale: aprire nuovi dibattiti, ampliare gli orizzonti, creare nuove possibilità.
Sedici si propone di indagare diversi aspetti della contemporaneità attraverso cicli tematici a lungo termine di incontri, iniziative, esposizioni e workshop.

Sedici è:
Marina Arienzale, Filippo Bardazzi, Laura Chiaroni, Serena Gallorini, Claudia Gori, Martina Melchionno, Margherita Nuti, Paola Ressa, Naima Miriam Savioli, Anita Scianò, Gaia Vettori.

sedici-foto-profilo-2.jpg

  • shares
  • Mail