Flower Power! i Pit Bull da adottare di Sophie Gamand a Photoville 2016

Photoville 2016 ospita mostra e calendario 2017 di Flower Power, i pit bull ritratti da Sophie Gamand per combattere i pregiudizi e farli adottare

Il calendario dei Festival di Fotografia si prepara ad inaugurare la nuova edizione di Photoville, nella Bridge Plaza di Brooklyn, sotto il famoso ponte, con il suo ricco programma di workshops, talk, eventi e ben 60 mostre ospitate in appositi containers.

Ad impreziosirne uno intero, sarà anche la collezione di ritratti floreali dei pit bull in cerca di una famiglia, scelti da Sophie Gamand per la prima esposizione americana di Flower Power.

Sophie Gamand, nota per aver fotografato i cani inzuppati prima della consueta e piacevole scrollatina della simpatica serie "Wet Dog", ha realizzato questo speciale progetto nel 2014, ritraendo con corone di fuori quasi 300 esemplari di questa razza ospitati da diversi rifugi americani.

Il progetto ha conquistare notorietà sfidando luoghi comuni e un immaginario inferocito che hanno finito per condizionare la percezione e l'adozione di questa particolare razza di cani, alla quale serve solo tanto amore per essere salvata da maltrattamenti, combattimenti e pregiudizi.

La mostra di ritratti sarà animata anche da alcuni dei simpatici modelli in carne, ossa, pelo e tanta voglia di una casa, come quelli che aspettano di essere adottati dalle pagine del nuovo Calendario 2017 #PitBullFlowerPower, come Nakita che dalla copertina aspetta di lasciare il AZK9 Rescue.

Una foto pubblicata da Sophie Gamand (@sophiegamand) in data:


Per chi sta tornando sui banchi di scuola, online ci sono anche borse, quaderni, astucci ..., insieme a cuscini, cover e accessori vari, impreziositi dagli stessi ritratti che contribuiscono a sostenere il progetto.

Una foto pubblicata da Sophie Gamand (@sophiegamand) in data:


Flower Power at Photoville
DUMBO
Brooklyn

  • shares
  • Mail