Siena International Photo Awards 2017 - Il pianeta è fragile

Il SIPA Contest 2017 dedica i suoi scatti migliori alla bellezza e fragilità degli angoli del pianeta in balia del surriscaldamento terrestre

Il ghiaccio è fragile anche per la III Edizione del Siena International Photo Awards, meglio noto a livello internazionale come SIPAContest, di nuovo aperto ai contributi di professionisti, dilettanti e amatori di tutto il mondo senza limite di età, nelle dieci categorie che spaziano tra Libero Colore, libero Monochrome, viaggi & avventure, Persone e volti accattivanti, la bellezza della Natura, Wildlife, Architettura e spazi urbani, portfolio storytelling e il ghiaccio fragile, tema dell'edizione 2017.

"Sebbene il ghiaccio abbia il potere di scolpire le montagne e di creare praterie e laghi, la sua forza sta diminuendo giorno dopo giorno. Per questo abbiamo scelto di accendere i riflettori su questa tema. Cerchiamo immagini nella parte più settentrionale della terra o più a sud, in Antartide, che mostrino la sua incredibile bellezza: elegante e fragile. Questa raccolta di fotografie catturate in ogni parte del mondo farà da stimolo a una serie di attività e iniziative, che sveleremo nel corso dei prossimi mesi, sia a carattere divulgativo che scientifico, sul tema del progressivo scioglimento dei ghiacciai artici causato dal riscaldamento globale."

Luca Venturi, direttore artistico del SIPAContest

Archiviata l'edizione 2016 con quasi 50 mila immagini provenienti da 130 Paesi del mondo e la vincitrice "Sardine run" scattata dal francese Greg Lecoeur, con i predatori a caccia di sardine lungo la costa del Sud Africa, il SIPAContest 2017 accetta contributi fino al 25 febbraio 2017, ma a prezzo scontato fino all'8 gennaio 2017, offrendo in cambio ai vincitori la possibilità di ricevere l'ambito Premio Pangea, esporre alla terza edizione del Siena Art Photo Travel Festival con la mostra Beyond the Lens, esposta nell’ex distilleria dello Stellino, dal 29 ottobre al 30 novembre 2017, oltre alla pubblicazione nel volume fotografico dedicato.

Info e novità sulla giuria internazionale presieduta, le date, i temi e i premi nel box a scomparsa a seguire.

SIPA Contest 2017: info


Giuria
La giuria internazionale chiamata a selezionare i contributi migliori conta Melissa Farlow, Beth Wald e Tomasz Tomaszewski, nella giuria nell’edizione 2015 e 2016 del contest, con new entry come Ben de la Cruz, pluripremiato video produttore documentarista e giornalista multimediale, nonché picture editor della rete pubblica americana NPR. David Lazar, fotografo di viaggio australiano. Marco Pinna, redattore di National Geographic Italia per cui copre il ruolo di photoeditor e ricercatore iconografico. Ami Vitale, fotografa e regista di reportage, Nikon Ambassador e collaboratrice di National Geographic Magazine. Sarah Gilbert, Picture Editor per il The Guardian US a New York. Timothy Allen, vincitore di 6 Picture Editors Guild Awards, 17 premi al Travel Photographer of the Year tra cui il titolo assoluto nel 2013, 2 nomination al British Press Awards come fotografo dell'anno e Press Photographer's Year Award che si occupa anche di fotografia nella produzione della famosa serie di documentari Human Planet prodotta dalla BBC.

Tempi e scadenze
La prima scadenza per la sottomissione delle immagini è la early bird dell’8 gennaio 2017, che darà il diritto di accedere a un’iscrizione a prezzo scontato, a seconda del pacchetto scelto. La data di chiusura del contest è fissata alle ore 24.00 del 15 prorogata al 25 febbraio 2017. La votazione della giuria si terrà dal 15 marzo al 15 maggio, mentre ad aprile sarà data comunicazione delle foto finaliste per l’invio del file di stampa in alta definizione. La comunicazione dell’esito del concorso ai premiati è fissata al 10 giugno. Ai partecipanti che andranno in nomination sarà richiesto di presentare i file RAW o i file originali di scatto. Nelle categorie open color e open monochrome sono invece ammessi tutti i tipi di editing, digital blending, layering.

Premi
Il contest prevede diverse categorie di premi: SIPAContest Photographer of the Year, il vincitore assoluto a cui andrà un premio in denaro e la preziosa sfera di cristallo Pangea; il SIPAContest Storyboard Winner; SIPAContest Category Winner e SIPAContest Student Category Winner; 2° e 3° posto per ogni categoria; SIPAContest Honorable Mention e Remarkable Artwork Winner e Best Author. Pangea, il premio che verrà consegnato ai vincitori (assoluto, di categoria e Best Author) è opera dell’artista toscano Carlo Pizzichini.

Info
Il Siena International Photography Award è promosso dall’associazione culturale Art Photo Travel.

Siena International Photography Award 2017 (SIPAContest): vincitori

La migrazione delle gru di Sandhill, resa sepre più difficile dalla scomparsa dell'habitat ideale ad agevolare il lungo viaggio dalla Siberia all’America del Sud, resiste insieme alla bellezza e la forza della natura che squarcia il velo della notte nello scatto "Sand Hill Cranes" del pluripremiato fotografo documentarista americano Randy Olson, con il quale è appena conquistato il titolo di Photographer of the Year del Siena International Photo Awards 2017 (SIPAContest).

"La sera in cui ho scattato la foto, i volontari della Crane Trust hanno contato ben 413.000 gru di Sandhill… molte più di quante ne abbiano mai contate prima"

Randy Olson

Questa moltitudine di volatili millenari, premiata nella sala gremita del Teatro dei Rozzi di Siena, guida le migliori del contest in mostra con ‘Beyond the Lens’, fino al 30 novembre 2017 e il ricco calendario di eventi, workshop, photo tour, conferenze ospitate da Siena in occasione del Festival dedicato.

Con oltre 45 mila immagini pervenute da 161 Paesi del mondo, la selezione della giuria del contest di respiro internazione, composta da Timothy Allen, Dave Black, Alex Noriega, David Lazar, Adrian Dennis, Sophie Stafford e David Shultz, conferma il crescente interesse dei fotografi di prestigio, riconoscento il Best Author SIPAContest 2017 alla famosa fotografa del National Geographic Ami Vitale, anche vincitrice del primo premio della categoria Storytelling con "Pandas Gone Wild" (nella gallery a seguire).

I vincitori di questa edizione del SIPA2017 contano anche la velocità della squadra inglese sul velodromo olimpico di Rio de Janeiro 2016 colta dall britannico Tim Clayton (otto volte World Press Photo) al primo posto della categoria Sport, insieme alla battaglia artica per il cibo fotografata dal russo Sergey Goshkov nella categoria Wildlife.

La forza di madre natura dell’australiano James Smart ha vinto la categoria dedicata, mentre la protesta di Jonathan Bachman (World Press Photo 2017) nella categoria General Color.

A vincere la categoria Fragile Ice, alla quale è dedicato il tema dell’anno di questo evento senese, è l'impatto devastante dello scioglimento dei ghiacci sull'habitat degli orsi polari, fotografato dall'israeliano Roie Galitz.

Ai vincitori delle categorie è dedicata la gallery di apertura e quella a seguire, mentre tutti i migliori scatti del contest restano in mostra con "Beyond the Lens", nell’ex distilleria "Lo Stellino" di Sinea, fino al 30 novembre 2017.

Foto | SIPA2017
Via | US Agenzia Robespierre

  • shares
  • Mail