Ricordando Franca Sozzani e l'amore per la fotografia

Franca Sozzani e il suo amore immenso per la fotografia

Franca Sozzani

Il 2016 è quasi finito e ho pensato che potevamo chiudere il nostro anno su Clickblog con un ricordo a Franca Sozzani, chi non bazzica nel mondo della moda probabilmente non sa chi è, ma io credo che tutti i fotografi dovrebbero conoscerla. Franca Sozzani è morta a 66 anni pochi giorni prima di Natale, era la direttrice di Vogue Italia ma soprattutto una grande professionista, una donna di cultura, una visionaria che correva rischi, aiutava e sosteneva il talento, una donna che amava immensamente la fotografia.

Una foto pubblicata da Peter Lindbergh (@therealpeterlindbergh) in data:


Franca Sozzani è stata il tipo di persona che negli Anni Ottanta ha utilizzato una foto di Luigi Ghirri sulla copertina di “Lei”, quando è arrivata a Lei nel 1980 il fotografo di punta era Oliviero Toscani che era appena andato via, gli altri big del momento erano tutti troppo costosi per il budget che aveva a disposizione… allora lei inizia a cercare tra i giovani talenti e tra marzo e giugno 1980 inizia a lavorare con fotografi sconosciuti che rispondevano ai nomi di Peter Lindbergh, Paolo Roversi, Herb Ritts, Steven Meisel, Bruce Weber e Max Vadukul. Fotografi che oggi sono delle vere leggende, a cui ha dato spazio per esprimersi e per lavorare in modo sereno.


Loro erano e sono dei fuoriclasse, Franca Sozzani ha solo creduto in loro dal primo momento, gli ha dato quella fiducia totale che oggi è rarissima. Steven Meisel è l’autore di tutte le copertine di Vogue Italia dal 1988 e questo non solo vuol dire fiducia, ma anche vera amicizia perché è difficilissimo restare uniti per così tanto tempo se di fondo non c’è una stima reciproca e sincera.


Franca Sozzani ha sempre sfruttato il suo ruolo per educare alla bellezza, per offrire sempre qualcosa di più delle belle donne con bei vestiti addosso. Memorabili gli editoriali sulla violenza sulle donne, quelle sulle dipendenze e i rehab ed anche il numero interamente dedicato alle donne nere “The Black Issue”.

You will forever be missed and never be forgotten ❤️ RIP ❤️ #FrancaSozzani

Una foto pubblicata da Steven Meisel (@stevenmeisel_) in data:


Franca Sozzani qualche anno fa ha detto:

"Amo le immagini prima e più di ogni altra cosa. Prima ancora della moda, amo le immagini. Amo esplorare nuovi modi di interpretare la moda. Utilizzo le foto per mandare un messaggio, come i fotogrammi di un vecchio film. Nella nostra cultura, nel nostro passato, d’altronde, c’è il cinema: Fellini, Visconti, Antonioni. Ci deve essere l’estetica, ma con un significato. Altrimenti ti stanchi anche delle cose più belle. Non basta, se non c’è un concetto dietro l’estetica".

Franca Sozzani

ALL MY LOVE IS WITH YOU... ON YOUR WAY

Una foto pubblicata da Peter Lindbergh (@therealpeterlindbergh) in data:


Adesso lei non c’è più ma mi auguro che nel tempo abbia piantato qualche semino, che un’altra persona raccolga il suo lavoro e sia altrettanto coraggiosa, forte e folle da fare come lei, stare dalla parte dell’arte e della fotografia a prescindere da tutto e che quest'anno aveva lanciato anche la prima edizione del Photo Vogue Festival che speriamo continui.


Nel nostro piccolo anche noi possiamo fare qualcosa per promuovere la cultura, possiamo visitare più mostre, comprare più libri e magari qualche stampa, non essere concentrati solo su noi stessi, ma aprirci agli altri. Io lo auguro a me, ed anche a voi, che sia un 2017 di confronti, stupore e di chilometri per andare a vedere cose belle, con gli occhi e con la fotocamera.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail