Davide Monteleone: Imperium et Permixtio

Dopo 15 anni di reportage sui paesi della dell’ex URSS, Davide Monteleone porta in mostra una raccolta di appunti, idee e riflessioni sulla Russia di oggi

Inquadrare la Russia di oggi 'multiforme e destrutturata', portata di nuovo da Putin al centro del gioco internazionale (agli occhi di molti connazionali allo status della vecchia URSS), è un'impresa complessa anche per chi da anni ne studia e documenta le sfumature più controverse della dimensione umana e sociopolitica, come Davide Monteleone.

Da quindici anni il fotoreporter esplora i paesi dell’ex Unione Sovietica, dall'afflato che anima Dusha, Russian Soul (2005 -2009) fuori del tempo e dentro le antiche tradizioni degli abkhazi, alla lacerazioni dell'identità cecena suggellate dal sarcastico Spasibo (2013) (traducibile come «grazie») realizzato con il sostegno del Premio Carmignac, passando per Red Thistle (2012) e il desiderio d’indipendentismo ceceno 'estirpato' come il cardo rosso, bello, pungente e radicato nel terreno, del racconto Hadji Murad di Tolstoj, vincitore dello European Publishers Award for Photography 2011 e pubblicato da cinque diverse case editrici (Peliti Editore in Italia con il titolo 'Cardo Rosso').

Un viaggio che Davide Monteleone continua, di recente anche in qualità di Sony Global Imaging Ambassadors italiano, spingendosi ai confini di un "Imperium et Permixtio", che sopravvive nella memoria di luoghi e persone, con un progetto in progress che ne inquadra la caotica moltitudine di popoli e culture, ideologie, contraddizioni e dissoluzioni.

Una Russia lontana anni luce da quella rappresentata dai media, al punto da spingerlo a portare in mostra una raccolta di appunti, idee e riflessioni che tradiscono la difficolta di rappresentare in modo 'univoco' questo paese multiforme e destrutturato, anche dopo quindici anni di 'esperienza sul campo'.

Forse, il modo migliore di rappresentare un paese instabile che fa fatica ad abbandonare l'idea di un glorioso passato, frutto di una propaganda pagata a caro prezzo da milioni di esistenze.

Imperium et Permixtio sarà presentato nella nuova sede di Officine Fotografiche - Milano e per l'occasione, domenica 12 marzo, si potrà anche approfittare di un One Day Workshop con Davide Monteleone, pronto a condividere immagini, pratiche e strategie per sopravvivere nel mondo della fotografia documentaria.

Davide Monteleone
Imperium et Permixtio

10 marzo - 9 aprile 2017
Inaugurazione: giovedì 9 marzo 2017, ore 19-22
Officine Fotografiche - Milano
Via Friuli, 58/60
Milano

One Day Workshop con Davide Monteleone


Fotografia, dalle immagini alle idee, strategie per sopravvivere nel mondo della fotografia documentaria

Riuscire a vivere di sola fotografia è diventato al giorno d’oggi particolarmente difficile. Ma perseveranza, determinazione, passione e impegno possono ancora fare la differenza per arrivare a creare un corpo di lavoro consistente, con una spiccata personalità e fuori dai normali schemi.

Durante il workshop a Officine Fotografiche, Davide Monteleone partirà dalla propria esperienza e dalla sua incessante ricerca di originalità narrativa e linguistica per fornire ai partecipanti gli strumenti per strutturare il proprio lavoro in una maniera ‘originale’.

Inoltre, attraverso l’analisi e l’approfondimento dei lavori dei partecipanti, verranno prese in esame le strategie utili a trovare le risorse alternative per produrre autonomamente il proprio progetto indipendentemente dal normale mercato editoriale.
Il workshop sarà in inglese ed in italiano
Partecipanti: max 10
Costo: 100€ (+30€ di tessera associativa)

domenica 12 marzo 2017, ore 10.00 - 17:30
Officine Fotografiche - Milano
Via Friuli, 58/60
Milano

Foto | Imperium et Permixtio © Davide Monteleone, Courtesy Officine Fotografiche

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO