Nick Út, il fotografo di The Napalm Girl, va in pensione...

Nick Út, il fotografo vietnamita della foto “The Napalm Girl” ha dichiarato di essere andato in pensione

Nick Út

È raro che un fotografo relativamente giovane e in buona salute dica di andare in pensione, nella maggior parte dei casi si scatta e si lavora a oltranza e senza sosta, ne sono la dimostrazione i tanti bravissimi fotografi italiani che continuano a esporre e a lavorare hanno se hanno superato i 70 anni, qualcuno anche gli 80! Nick Út è un fotografo vietnamita che tutti noi conosciamo per la foto “The Terror of War” meglio conosciuta come “The Napalm Girl”, ai tempi dello scatto lui aveva solo 21 anni, era l’estate del 1972 ed in Vietnam c’era la guerra. Nick Út vinse il premio Pulitzer per quella fotografia, dolorosa e straziante, e successivamente che in seguito fu anche scelta come World Press Photo of the Year del 1972.

La foto è stata fatta dopo un attacco con bombe al napalm sul villaggio dalle forze aeree del Vietnam del sud. Nick Út ha scattato le foto ma subito dopo ha preso tutti i bambini feriti che si vedono nella foto e li ha portati lui stesso all’ospedale di Saigon sono stati ricoverati, curati e sottoposti a varie operazioni chirurgiche. Un grande fotografo ma soprattutto un grande uomo, nelle stesse condizioni chissà quanti sarebbero scappati via per paura del napalm.

Nick Út ha lavorato come fotografo dell’agenzia Associated Press per 51 anni, adesso che di anni ne ha 65 ha deciso di riposarsi e di scattar solo per se stesso, fare le sue fotografie senza obblighi di nessun tipo. Nick Út ha scattato anche foto emblematiche a personaggi famosi, ad esempio c’è un’immagine famosa di OJ Simpson e il suo avvocato seduti in tribunale ma anche Michael Jackson in piedi sulla sua limousine in mezzo ai curiosi dopo le accuse di molestie sessuali su minori.

Nonostante abbia visto e documentato moltissime tragedie Nick Út è sempre riuscito a non perdere il sorriso, probabilmente adesso sarà ancora più felice. Alla CBC ha dichiarato "La mia macchina fotografica è come il mio medico, la mia medicina [...] e me la prendo fino alla morte."

Foto | da Flickr di LBJ Library

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO