Diane Arbus: In the Park

Nei parchi di New York con Diane Arbus e il singolare approccio empatico con il quale avvicina e ritrae l'umanità che li popola

Il viaggio nel tempo e nell'obiettivo della fotografa americana attratta da tutto quello che abita i margini, fino alle origini del singolare approccio empatico, elogiato, criticato ed emulato in tutto il mondo, continua con "Diane Arbus: in the beginning" e il centinaio di foto scattate a New York tra il 1956 e il 1962, ma in gran parte mai esposti o pubblicati, fino alla mostra curata da Jeff L. Rosenheim e Brian Butterfield, a New York e al SFMOMA di San Francisco (fino al 30 aprile 2017).

A tornare a New York, con le fotografie scattate esclusivamente a Central Park e a Washington Square, dove tutto inizia e dove la Arbus torna più volte nel corso della sua breve e intensa carriera (chiusa dal suicidio nel 1971), provvede la mostra "Diane Arbus: In the Park", insieme all’evoluzione del suo particolarissimo approccio.

"... I remember one summer I worked a lot in Washington Square Park. It must have been about 1966. The park was divided. It has these walks, sort of like a sunburst, and there were these territories staked out. There were young hippie junkies down one row. There were lesbians down another, really tough amazingly hard-core lesbians. And in the middle were winos. They were like the first echelon and the girls who came from the Bronx to become hippies would have to sleep with the winos to get to sit on the other part with the junkie hippies. It was really remarkable. And I found it very scary... There were days I just couldn’t work there and then there were days I could.... I got to know a few of them. I hung around a lot... I was very keen to get close to them, so I had to ask to photograph them."

Diane Arbus

Usando la sua spiccata capacità di avvicinarsi con delicatezza a giovani hippie drogati, lesbiche, ubriaconi e la pi singolare umanità che popola i parchi della grande mela, la Arbus ha scattato la rara A very thin man in Central Park (1961) insieme alla ben nota Child with a toy hand grenade in Central Park (1962).

Child with a toy hand grenade in Central Park by Diane Arbus, 1962 #dianearbus

Un post condiviso da brain_slave (@brain_slave) in data:


Fotografie che insieme a Girl in a beret in Central Park (1958), Susan Sontag and her son on bench (1965) o le ultime scattate lo stesso anno della sua morte, come A young man and his girlfriend with hot dogs in the park (1971), saranno in mostra alla Galleria Lévy Gorvy, sulla Madison Avenue e poco distante dai parchi newyorchesi dove sono state scattate, a partire dal prossimo 2 maggio.

Diane Arbus: In the Park
2 maggio – 24 giugno 2017
Lévy Gorvy
909 Madison Avenue
New York

Foto | Diane Arbus: In the Park, Courtesy Lévy Gorvy

  • shares
  • Mail