Gli Stati Uniti chiedono alle compagnie aeree di non mettere le fotocamere in stiva per il rischio di incendi

Il governo statunitense ha invitato le compagnie aeree di tutto il mondo a vietare fotocamere, computer portatili e gli altri dispositivi elettronici nel bagaglio in stiva, il motivo è che le batterie potrebbero causare degli incendi improvvisi. In pratica le batterie tendono a surriscaldarsi e se si trovano in prossimità degli inalatori dell’aerosol possono causare incendi ed esplosioni in meno di un minuto. I danni non rischiano di far precipitare l’aereo ma possono provocare guasti e disagi a tutto quello che gli sta intorno.

fotocamere in stiva e rischio di incendi

La cosa che lascia un po’ perplessi è che qualche mese fa erano state date direttive opposte e cioè che nel bagaglio a mano si potevano portare solo gli smartphone, per combattere il rischio terrorismo. La questione viaggi in aereo e apparecchi elettronici si sta complicando sempre di più, non è stata ancora presa una posizione chiara e definitiva, ma le varie opzioni sono tutt’altro che incoraggianti, soprattutto per chi viaggia per lavoro… e di lavoro fa il fotografo!

via | petapixel

  • shares
  • Mail