I Bolscevichi al Potere a 100 anni dalla Rivoluzione d’Ottobre

A 100 anni dalla Rivoluzione d’Ottobre, la fotografia racconta la storia di uno dei regimi più violenti del ‘900, dalla caduta dello Zar al terrore staliniano

Nella notte tra il 7 e l’8 novembre 1917 (il 25 e 26 ottobre secondo il calendario giuliano) i Bolscevichi guidati da Lenin, Trotsky e Stalin, presero d’assalto il Palazzo d'Inverno di Pietroburgo, sede del governo provvisorio repubblicano e, con il programma di "pace, pane e terra" teso a soddisfare i bisogni più elementari del popolo russo, gettarono le basi di uno dei regimi più violenti del '900, con spettri che sopravvivono al crollo del Muro di Berlino e dell'Unione Sovietica, continuando a turbare la politica capitalistica mondiale.

A 100 anni dalla Rivoluzione di ottobre e la feroce guerra civile intrapresa dal partito comunista russo nel ventennio successivo, per domare gli operai, i contadini ed i soldati che avevano creduto nelle promesse del marxismo e dei suoi carismatici rappresentanti rivoluzionari, il progetto History & Photography ideato e curato da Alessandro Luigi Perna e prodotto da Eff&Ci – Facciamo Cose, continua a raccontare la storia con la fotografia e le immagini della mostra "I Bolscevichi al Potere. 1917 – 1940: dalla Russia rivoluzionaria al terrore staliniano".

Saranno circa 60 immagini e obiettivi del calibro di Alexander Rodchenko, provenienti da diversi archivi storici internazionali, distribuiti in Italia da AGF – Agenzia Giornalistica Fotografica, ad affrontare il viaggio nella storia e le diverse tappe della discesa negli abissi della dittatura comunista.

Una buona occasione per riflettere sulle dinamiche del conflitto che non invecchiano mai, anche quando cambiano colore, dalla caduta dello Zar causata dalle pesanti sconfitte militari e la grave crisi economica, alla Rivoluzione d’Ottobre vinta cvoinvlgendo il popolo, dalla sanguinosa guerra civile del 1918 che l'ha seguita, vinta dai Bolscevichi con la costituzione dell'Armata Rossa, alla nascita dell'U.R.S.S. nel dicembre 1922, dalla morte di Lenin il 21 gennaio 1924, al regime di terrore instaurato da Stalin, dalle grandi purghe e deportazioni degli anni’30 ai patti con Hitler e all’assassinio di Trotsky.

«Non vedete, compagni, che la cricca stalinista ha portato a termine un colpo fascista? Il socialismo resta solo sulle pagine di giornali colmi di menzogne. Stalin che odia furiosamente il vero socialismo è diventato come Hitler e Mussolini … Viva il 1° maggio, giorno di lotta per il socialismo»

Lev Landau, premio nobel per la fisica nel 1962, Partito operaio antifascista, 1° maggio 1937

In considerazione della filosofia che anima ogni progetto di History & Photography, alle scuole è offerta anche la preziosa occasione di approfittare di visite guidate, foto-proiezioni dal vivo e l’innovativa possibilità di usare in classe le immagini della mostra per fare lezione usando la connessione web. La mostra inaugurata alle ore 15.30 di sabato 11 novembre 2017, resta a La Casa di Vetro fino al 10 marzo 2018.

I Bolscevichi al Potere.
1917 – 1940: dalla Russia rivoluzionaria al terrore staliniano

11 novembre 2017 - 10 marzo 2018
Inaugurazione: sabato 11 novembre 2017, ore 15.30
La Casa di Vetro
via Luisa Sanfelice, 3
Milano

Foto | I Bolscevichi al Potere. 1917 – 1940: dalla Russia rivoluzionaria al terrore staliniano
Via | Alessandro Luigi Perna

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO