Canon rinnova i telezoom: 70-200 f/4L IS II USM e 70-200 f/2.8L IS III USM

Ecco le caratteristiche del "restyling" dei telezoom più popolari tra professionisti e fotoamatori Canon.

senza-titolo-1.jpg

Si tratta senz'altro dei teleobiettivi-zoom più popolari e versatili per gli utenti Canon più esigenti, per i fotoamatori esperti e per i professionisti.

La scorsa settimana il produttore di Tokyo ha diffuso le caratteristiche tecniche ed ottiche della terza generazione del 70-200 f/2.8 IS USM e della seconda generazione del fratello più piccolo f/4.

 

Canon 70-200 f/4 L IS II USM


La prima cosa da notare - e forse la più importante - è l'incremento della stabilizzazione ottica a ben 5 stop, cosa che entra in aiuto soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione dove l'apertura di f/4 fa sentire i suoi limiti. Il rumore del sistema IS è stato ridotto e sono presenti ben 3 modalità di stabilizzazione, ognuna adatta a diverse tipologie di utilizzo: dal soggetto fermo al panning fino a soggetti molto dinamici.

hr_ef70-200_4l_is_ii_usm_mountring_cl.jpeg

I trattamenti ottici sono stati migliorati per aumentare le prestazioni in controluce e ridurre flare ed effetto fantasma: sono presenti un elemento alla fluorite, lenti a bassissima dispersione UD (Ultra Low Dispersion) ed il rivestimento Super Spectra per la massima trasmissione della luce. E' stata inoltre ridotta la distanza minima di messa a fuoco da 1.2 ad 1m ed il diaframma ha 9 lamelle.

 

Canon 70-200 f/2.8 L IS III USM


0352184691.jpg

Se il "bianchino" è stato rinnovato solo una volta, per quanto riguarda il 2.8 siamo già al secondo "restyling".

In questo modello è stato utilizzato il trattamento  "Air Sphere Coating" (introdotto per la prima volta nel 2014 sul Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM) grazie al quale si riesce a ridurre ulteriormente la dispersione di luce, controllando flare e ghosting in maniera più efficace rispetto al solo utilizzo di un trattamento multistrato.

02_2_asc_section_side_en.png

Tra le altre caratteristiche troviamo diaframma circolare ad 8 lamelle, lenti alla fluorite e UD, distanza minima di messa a fuoco di 1.2 metri e 3 stop di stabilizzazione.

8526669256.jpg

Il 70-200 f/4 L IS II sarà distribuito a partire da fine giugno 2018, ad un prezzo che negli USA si attesta sui 1299$. Per il 2.8 si dovrà aspettare molto probabilmente il mese di agosto, con un prezzo che sarà sui 2100$.

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO