Gli scatti di Luca Bracali: l'alba nel Mesa Arch

DCIM100MEDIADJI_0885.JPG

Il viaggio negli USA continua nel Canyonlands National Park, sud est Utah, che ci regala una delle albe più suggestive al mondo.

Mentre di archi ne troviamo oltre 2000 nel parco degli Arches, di cui parleremo in uno dei prossimi appuntamenti, il Canyonlands National Park ne vanta solamente uno degno di nota, che prende il nome di Mesa Arch. Dal punto di vista fotografico, come ci ha illustrato il nostro Luca Bracali, questa formazione in arenaria può regalarci davvero grandi emozioni in un particolare momento della giornata: l'alba.

"Il segreto della foto è il Sole. Non tanto il vederlo sorgere ottenendo il famoso effetto a stella," - per il quale è stato chiuso il diaframma ad f/22 - "ma il suo riflesso nella parte inferiore dell'arco, che si tinge di oro intenso: sembra quasi esserci una lampada che vada ad accendere di questo colore densissimo la roccia!".

DCIM100MEDIADJI_0885.JPG

Per enfatizzare questo gioco di luci è necessario tenere conto anche di una quantità di dettagli e minuzie che richiedono grande preparazione e conoscenza del posto, oltre che una precisione millimetrica nel posizionarsi: "il difficile è includere in fase di composizione le estremità dei canyon in lontananza all'interno dell'arco: se ti alzi un po' vengono tagliati, se ti abbassi scompaiono. Devi giocare con i millimetri" - soprattutto a causa della piccola apertura dell'arco, che solo in pochi tratti raggiunge il metro - "devi giocare con l'arrivo del Sole, devi prendere l'arco nella sua estensione e devi aspettare il giallo intenso, ecco che qui la composizione è millimetrica". Come se non bastasse, il posizionamento non sempre è facile per via della grande quantità di turisti con cui bisogna fare i conti una volta sul posto: "lo spazio millimetrico per la riuscita dello scatto diviene ancora più importante, perché fondamentale è arrivare prima per accaparrarsi il posto migliore." 

La chiave di volta della riuscita dello scatto è però anche nel tempismo: c'è una simultaneità tra il comparire del Sole e l'accendersi dell'arco, un attimo di magia indiscussa che si consuma in una ristretta finestra di tempo, tempo nel quale la nostra stella percorre i primi gradi del suo itinerario giornaliero prima di essere coperto dalla parte superiore del Mesa Arch. Un attimo brevissimo da catturare in uno spazio millimetrico, una soddisfazione che è arrivata al fotografo ed esploratore dopo vari tentativi ed una lunga fase di preparazione ed organizzazione, insieme ad una bella sveglia alle 4 del mattino!

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail