Pixii: rivelate le caratteristiche di una nuova fotocamera con attacco Leica-M

Pixii è un team di specialisti nell'ottica, nell'elettronica e nella meccanica di precisione fondato da David Barth con l'intento di creare nuovi strumenti da porre a disposizione degli appassionati fotografi.

Il primo prodotto della startup francese è una camera "fatta per rivelare le fotografie sul display di uno smartphone". Barth giustifica questo slogan aggiungendo che "adesso le nuove generazioni stanno imparando la fotografia con uno smartphone", chiedendosi per quale motivo una fotocamera debba ancora avere uno schermo o una SD card.

Nasce così un corpo macchina dal design accattivante con una caratteristica che salta subito all'occhio: non è presente un display LCD.

Pixii comunica con un'app che visualizza e sviluppa le immagini sul cellulare, permettendo così di editare e condividere lo scatto in tempo reale: in pratica il nostro smartphone diventa allo stesso tempo il display ed il software di gestione della fotocamera stessa. A questo si aggiungono ottica intercambiabile con attacco Leica M, mirino rangefinder a telemetro ed un piccolo display OLED sulla parte superiore in cui vengono visualizzate le impostazioni di scatto.

Il sensore è un CMOS con pixel di 5.5um ed otturatore elettronico che ha una sensibilità nativa di 200 ISO che può essere portata da un minimo di 100 ad un massimo di 6400.

Pixii è stata presentata allo scorso Photokina e sembra aver attirato l'attenzione dei visitatori: è una fotocamere che, audacemente, si proietta verso un futuro in cui la società è sempre più incline alla condivisione istantanea. Funzionerà?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail