Il mistero della mosca in un obiettivo tropicalizzato

Un fatto alquanto strano è stato riportato da Lensrentals: un teleobiettivo zoom di fascia alta (e tropicalizzato) sarebbe stato restituito, dopo un periodo di noleggio, con una mosca all'interno del treno ottico. "Non so perché le mosche lo facciano, ma vi prometto che lo fanno" scrive Roger Cicala, continuando: "entrano nei gruppi più profondi, lasciando dappertutto piccole parti e, di solito, vengono schiacciate dallo zoom o dall'elemento di messa a fuoco". Dunque, questo spettacolo ripugnante sarebbe una problematica concreta, sfruttata però dall'autore per effettuare dei test ottici.

Quali prestazioni avrebbe un obiettivo con una mosca al suo interno? Cicala ha scattato foto ai grafici di prova ed ha effettuato un test MTF completo su immagini scattate a diaframma chiuso su tutte le focali: non ci sono segni della mosca fino ad f/13. Continuando a chiudere, la sagoma dell'insetto diventa gradualmente più marcata e ad f/22, a 70mm ed alla minima distanza di messa a fuoco, è possibile notare una macchia nera piuttosto definita. Cicala giustamente fa notare che, grazie a questa esperienza, è possibile rendersi conto del fatto che la polvere all'interno delle ottiche sia un fattore del tutto indeterminante per la riuscita delle foto: a meno che non siano mosche, gli effetti sulle foto non si fanno sentire! Inutile dire che la pulizia abbia richiesto un lavoro non indifferente: ben 4 ore per smontare, pulire e rimontare l'ottica.

Cicala conclude il racconto dicendo che "tutte le guarnizioni erano intatte e l'obiettivo aveva un filtro avvitato dal primo giorno" e che apparentemente non era possibile individuare il minimo spiraglio attraverso il quale fosse entrata la mosca. Il mistero è stato risolto trovando "una piccola fessura dove il diaframma aderisce all'elemento posteriore. Con un tappo, o montando l'obiettivo sulla fotocamera, questa zona non sarebbe accessibile, ma i tappi non sono sempre montati o comunque può succedere che vengano messi con qualcosa al loro interno".  Dunque la mosca sarebbe entrata attraverso una piccola crepa a causa di una disattenzione da parte di chi ha utilizzato l'ottica: una coincidenza molto curiosa.

Credits: Lensrentals

  • shares
  • Mail