Toshiba, prima scatti e poi metti a fuoco


In questi giorni Toshiba è inarrestabile, l’ultima novità della multinazionale giapponese è un dispositivo che permetterà di cambiare il focus di una fotografia dopo averla scattata. Quando si scattano le fotografie con smartphone e tablet non si ha sempre il tempo di mettere bene a fuoco il soggetto, Toshiba ci permette di farlo in seguito, con calma.

Cambiare il fuoco dopo aver scattato la foto sembra magia, ed invece no, Toshiba ha messo appunto un dispositivo che è ispirato alle fotocamere Lytro con le quali si può cambiare il piano di messa a fuoco e l’angolo di inquadratura dopo aver eseguito lo scatto.

Toshiba ha realizzato un prototipo, un cubo di un centimetro per lato che presenta 500.000 lenti, ognuna con un diametro di 0,03 millimetri, posto davanti a un sensore d'immagine che misura 5 x 7 millimetri. Ogni lente registra un’immagine leggermente diversa dalle altre, queste si possono elaborare con un software in dotazione in modo da manipolare la fotografia in base alle nostre indicazioni ed ottenere l’effetto desiderato. Si tratta di un sofisticato sistema ispirato all’apparato visivo degli insetti.

Questa tecnologia si può applicare al singolo scatto ma anche alle immagini 3D e ai video. Toshiba pensa di commercializzare questo prodotto entro il 2013 (pare a marzo/aprile) ed è già in trattativa con aziende produttrici di smartphone per testare i primi risultati.

Toshiba ci promette moltissime novità interessanti per il 2013 con sistemi che promettono di rivoluzionare la fotografia sia dalle fotocamere digitali che da tablet e smartphone. Voi che ne pensate di questo sistema che consente di modificare il fuoco dopo lo scatto? E’ un valido aiuto o ci renderà ancora più pigri e meno attenti?

Foto|dday

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: