La disinformazione nel mondo della fotografia

Scritto da: -

Reflex full frame, tre modelli top a confronto

Scrivere articoli di fotografia non è così facile come potrebbe sembrare. Serve conoscere la tecnica fotografica. Serve conoscere la nomenclatura dei prodotti specifici. Serve ovviamente sapersi esprimere in maniera chiara. Ma in realtà sono in tanti, forse in troppi, ad improvvisarsi esperti dell’argomento ed a pubblicare articoli a volte discutibili.

Succede quindi spesso di imbattersi in articoli con errori più o meno evidenti, che non fanno altro che alimentare la disinformazione dilagante in questo settore. Disinformazione che può anche provenire da fonti autorevoli come Il Sole 24 Ore, che pubblica nella rubrica Nova24 Tech l’articolo “Reflex full frame, tre modelli top a confronto“, dove compare più di una svista.

Reflex full frame, tre modelli top a confrontoReflex full frame, tre modelli top a confronto

In questo articolo di Luca Figini si parla di tre reflex full frame, la Nikon D600, la Sony Alpha SLT-A99 e la Canon EOS 6D, definite rispettivamente “classica”, “elegante” e “creativa”. Sorvolando sull’appropriatezza di queste definizioni, leggendo il testo si trovano le vere inesattezze.

Troviamo ad esempio questa frase:

L’area occupata è suppergiù di 24 x 36 mm […] con una profondità di campo decisamente superiore alle reflex entry level o alle compatte.

La profondità di campo è un argomento complesso, legato a tanti fattori ed anche a tante idee sbagliate, ma se vogliamo proprio semplificare a parità di focale/diaframma/distanza sul pieno formato la profondità di campo è sicuramente minore rispetto ad una compatta.

Se poi andiamo ad aprire il PDF “Scatti quasi professionali“, allegato all’articolo, troviamo quest’altra frase riferita alla Sony Alpha SLT-A99:

La tecnologia Traslucent Mirror per massimizzare la luce che arriva al sensore.

In realtà lo specchio translucido delle ultime Sony SLT fa arrivare meno luce sul sensore, in quanto un 30% circa viene riflesso.

Però il vero problema non sono tanto gli errori, quanto il fatto che siano rimasti lì. Ho infatti scritto due settimane fa alla redazione segnalando il tutto, ma non ho avuto alcuna risposta né ho riscontrato alcuna correzione. Proprio il tempo ha un effetto particolare sulle notizie errate: le fa sembrare corrette. Così dilaga la disinformazione.

Vota l'articolo:
3.81 su 5.00 basato su 63 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: ugob

    da un sito-giornale non specialistico mi aspetto qualche imperfezione. il senso generale dell'articolo c'è. onestamente era molto peggio il "vostro" intervento di ieri o l'altro ieri sulla a58. una considerazione. se facciamo mente locale e ci rendiamo conto che notiamo gli errori negli argomenti in cui siamo ferrati e prendiamo per buono quello che non conosciamo, è facile capire quante bugie o inesattezze ci sono nell'informazione. a qualsiasi livello e in qualsiasi argomento, ben più importanti di un articolo sponsorizzato sulla fotografia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: xtree

    Egregio Gianluca Bocci, un vecchio proverbio recitava: Senti da quale pulpito viene la predica. Personalmente posso srvolare su errori tecnici su articoli pubblicati da riviste non specialistiche ma mi é piú difficile farlo quando questa malinformazione vie da fonti del settore, vedi Click blog.it Faccio riferimento all'articolo pubblicato da una sua collega pochi giorni fa, al quale accenna qui sopra Ugo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: giorgiobenni

    ClickBlog mica è la Bibbia. E' gratis, fatto con la buona volontà da persone che hanno passione e guadagnano quasi niente, credo si e no tre euro ad articolo… Ormai è solo l'editore che ci guadagna. Prendetevela con lui, così la prossima volta trovate articoli di Rebuzzini o Tomesani, magari con la parte critica della Scimè. Leggere certi commenti è triste, come sparare sulla Croce Rossa. Fate un blog voi, prendetevi i soldi della pubblicità. Vedrete che poi non è così facile stare dall'altra parte. Nessuno nasce imparato, molti hanno il coraggio di buttarsi, sbagliano, sempre meglio che non esporsi in prima persona. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: xtree

    Egregio sig. giorgiobenni, se quanto da lei scritto é riferito al mio intervento, le ricordo che la critica é partita da Clickblog all'indirizzo di un'altro articolista, come puó verificare. Per cui se si predica bene bisogna altrettanto bene razzolare. Oppure, per lei, esistono 2 pesi e 2 misure? Sulla base di questo presupposto trovo molto inaproppriato e triste il suo commento, in merito, in quanto non realistico. cordiali saluti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: pippero2

    Veramente non solo click blog non e' certo leggenda, per quanto il sole e' assai in genere piu' autorevole e PESA questa bizzarria, ma la cosa grave e' che molte aree del network lasciano molto a desiderare. Basta aprire un articolo a caso di ecoblog per strabuzzare gli occhi: gente che non ha mai visto quello di cui parla prendere una posizione bizzarra come definire i marshmellow creature demoniache e non aver mai mangiato un dolce. Chi e' senza peccato… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: ugob

    Il sole 24 ore è un quotidiano economico. Click blog un sito-blog specializzato. Da chi ci si deve aspettare maggior accuratezza su notizie di tipo fotografico? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: photozac

    Non basta una super reflex per essere buoni fotografi non basta nemmeno scrivere un articolo per essere giornalisti, se non sai non sai e quindi EVITA e sii umile fotografo ed umile giornalista, e cambia mestiere. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: invernomuto

    l'articolo di clickblog del 14 febbraio sul fatturato di Fujifilm è clamorosamente sbagliato: l'avete interamente scritto sulla base di una vostra incomprensione. L'ho scritto due volte nei commenti, eppure è ancora lì.. evidentemente non li leggete nemmeno. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: gianluca_bocci

    Leggiamo sempre i commenti e correggiamo di conseguenza gli articoli: nel caso degli articoli su Sony e Fujifilm non c'erano errori da correggere. :) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su La disinformazione nel mondo della fotografia

    Posted by: invernomuto

    oppala, è vero! che scivolone, scusate! Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Clickblog.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.