Midnight in Paris con Martin Vegas e Yves Pires

Sculture in notturne collocazioni parigine a carattere effimero, ecco la chiave delle immagini di Martin Vegas, fotografo d'angeliche forme.

Midnight in Paris con Martin Vegas e Yves Pires, angelo

Parigi è uno scrigno foderato di prezioso velluto blu, nel quale perle nascoste si lasciano scorgere per essere apprezzate unicamente dagli occhi più attenti, quelli dei flâneurs, passeggiatori seriali che non temono la distanza, le sferzate del vento, la pioggerellina sottile che si insinua negli abiti anche d'estate. Tra di loro alcuni abitanti del luogo, ma soprattutto tantissimi stranieri, attirati tra rue, impasse e boulevard da un'atmosfera unica, che si esprime al meglio con il favor della notte, quando il movimento della giornata è un lontano ricordo, e gli spiriti di una città infinita percorrono le stradine che portano alla Senna. Un fiume già glorificato, così come i suoi fantastici dintorni brumosi, da un intero decennio di scatti dell'italiano Martin Vegas, e nuovamente messo in scena dallo stesso, in un duetto con lo scultore Yves Pires, esposto in "Midnight in Paris", a partire da giovedì 4 luglio presso l'Art Club Gallery di Rue de Rivoli, poco lontano dal Louvre e nel cuore pulsante di Parigi.

Midnight in Paris con Martin Vegas e Yves Pires, Tour Eiffel

Due linguaggi diversi, eppure strettamente complementari, partiti dal desiderio di spostare le statue Pires all'interno del tessuto urbano parigino, realizzando uno spaesamento espressivo ricco di magiche conseguenze estetiche, i cui risvolti sono presentati dallo stesso Vegas che le ha coscientemente provocate, in modo angelico naturalmente:

Avrò il piacere di esporre una serie di scatti fatti nei mesi scorsi dove ho letteralmente rivoluzionato un progetto iniziato nell'atelier dello sculture Yves Pires, alle porte di Parigi. Ritenevo che queste sculture non si esprimessero al meglio nell'ambiente, pur affascinante, della sua bottega d'artista. E come interpretando una loro voglia di libertà, le abbiamo "lasciate fuggire" per una notte a Parigi, nei luoghi più suggestivi. Ponendole en plein air soltanto per il momento dello scatto. Ho cercato di ricreare alcune atmosfere di sapore cinematografico, soprattutto nella resa del bianco e nero, a tratti ispirandomi a "Ascenseur pour l'échafaud" di Louis Malle (1957) e ad "Angel-A" di Luc Besson (2005)

Midnight in Paris con Martin Vegas e Yves Pires, Opéra Garnier
Midnight in Paris con Martin Vegas e Yves Pires, Invalides
Midnight in Paris con Martin Vegas e Yves Pires, Louvre
Midnight in Paris con Martin Vegas e Yves Pires, panchina e lampione

Foto di Martin Vegas. Tutti i diritti riservati.

Via | martinvegas.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 42 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO