KaleidoCam, il prototipo di aggiuntivo ottico che potrebbe rivoluzionare la fotografia

I ricercatori della Saarland University in Germania hanno progettato un aggiuntivo ottico che permette tra le altre cose di mettere a fuoco dopo lo scatto

KaleidoCam

La Lytro Light Field Camera, ovvero la fotocamera capace di mettere a fuoco dopo lo scatto, sembra aver fatto scuola. Infatti escono in continuazione notizie di aziende che cercano di riprodurre i medesimi risultati, tra cui nomi importati come la Toshiba e la Nokia.

Per ultima arriva la Saarland University in Germania che propone un'idea sulla carta davvero interessante: un aggiuntivo ottico che può trasformare qualsiasi fotocamera in una Lytro. Ma il bello è che questo aggiuntivo ottico può fare molto di più: sostituendo il filtro al suo interno può consentire operazioni inimmaginabili dopo lo scatto.

Possiamo ad esempio scegliere se e quanta polarizzazione applicare. Possiamo decidere quali parti dello spettro della luce utilizzare. Possiamo infine estendere la gamma dinamica. Tutto questo per l'appunto grazie a dei filtri che fanno registrare al sensore della fotocamera la stessa immagine ripetuta più volte.

Ovviamente in ogni immagine varia qualcosa in base al filtro: la polarizzazione o l'esposizione ad esempio. Poi il software dedicato partendo da queste immagini ricostruisce l'immagine finale, consentendo di scegliere per l'appunto l'effetto finale che vogliamo ottenere. C'è anche la possibilità di creare le classiche immagini 3D da vedere con gli occhiali rossi e verdi.

Si tratta però solo di un prototipo, quindi è tutta da verificare sia la fattibilità sia il suo prezzo finale.

Via | KaleidoCam

KaleidoCam

  • shares
  • +1
  • Mail