365: i self di Alex Stoddard

365

Per guardarsi da tanti punti di vista diversi, o solo per vedersi meglio, per cercare quello che sfugge e magari scovare l’insospettabile, gli autoritratti rimangono un laboratorio d’esplorazione, analisi e scoperta, estremamente proficuo e illuminante.

Per tutte queste ragioni e forse anche per altre, spogliandosi di ruoli e maschere, o indossandone altri funzionali ad una dimensione di volta in volta fantastica, ironica, onirica, a tratti anche surreale, Alex Stoddard ha deciso di mettersi alla prova con 365 self e altrettanti ruoli e situazioni.

Il fotografo in erba ancora diciassettenne ha decido di concedersi un anno davanti e dietro l’obiettivo, per sondare personalità e attitudini insieme al suo rapporto ancora acerbo con il linguaggio fotografico, che comunque a giudicare dei primi risultati sembra partire da basi promettenti.

365
365 365 365 365

Per farvi un'idea potete sbirciare qualche self nella gallery, e quelli che trovate sul Flickr del giovanissimo fotografo americano, che da Jacksonville (Florida) si è trasferito in Georgia con la sua famiglia numerosa, senza la quale probabilmente sarebbe dura assecondare questa sua passione e 'la messa in scena' che richiede.

365 365 365 365

365 365 365 365

365 365 365 365

  • shares
  • Mail