Nella terra dell'Etna con Sicily?Lapse: Best of 2012-2013

Dalle luci che colpiscono le rovine di città fantasma distrutte dal terremoto, alle vette roventi dell'Etna che illuminano la notte, con il Best of 2012-2013 di SicilyLapse.

Sicily?Lapse | Best of 2012-2013 from SicilyΔLapse on Vimeo.

Giunti agli sgoccioli di un altro anno, di bilanci complessi e riflessioni che anelano afflati di speranza, approfitto della sintesi video che arriva da SicilyLapse con il Best Of 2012-2013, per compiere un viaggio nella bellezza di un mondo che non lesina tragedie.

Un viaggio nella terra ancestrale di trinacria, e quel triangolo vulcanico che non ha mai smesso di tremare sotto i piedi dell'uomo, pur restando prodigo di beltà. Nella Sicilia di Alessio Algeri, Antonio Cusimano e Gabriele Gismondi, dalle luci che colpiscono le rovine di città fantasma distrutte dal terremoto, alle vette roventi dell'Etna che illuminano la notte.

Un Best Of 2012-2013 che tra scatti inediti e una selezione accelerata del meglio dell'ultimo anno, torna a mostrare le numerose sfumature di una terra spazzata dal vento e le ire funeste della natura, con lo sguardo perso all'orizzonte infinito del mare che la circonda, abbraccia, isola e rende unica.

Un ritorno nella Valle del Belice devastata dal terremoto prima di Messina, tra i vicoli fantasma di Poggioreale e le cale che assecondano le maree, lo scorrere inarrestabile dell'acqua e delle nubi, gli orizzonti di tetti e quelli della montagna che si accende al ritmo con la melodiosa colonna sonora composta da Giovanni Di Giandomenico.

L'ultimo viaggio in TimeLapse messo insieme dal trio di fotografi e videomaker siciliani, ripreso con Canon 5d mk II & 600d, equipaggiate con lenti 17/40mm f/4 L, 24-70mm f/2.8 L, 50mm f/1.4, e il supporto di Dynamic Perception Stage Zero dolly.

Via | Sicilylapse.com - Facebook

  • shares
  • Mail