La fotografia vol. 3 – Dalla stampa al museo, 1941-1980

Il terzo volume di Fotografia arriva “Dalla stampa al museo, 1941-1980”, analizzando il periodo e passaggio di trasformazione dello strumento tecnico in opera d'arte, dal reportage alla fotografia soggettiva e concettuale.

La lettura inedita dello sviluppo storico della fotografia, offerta dal progetto editoriale curato da Walter Guadagnini per Unicredit/Skira, giunge in libreria con il terzo volume di 'Fotografia', concentrato sugli anni dal 1941 al 1980.

Quarant’anni di eventi storici e sociali raccontati, documentati e interpretati dalla fotografia, sui libri specializzati, le pagine di riviste illustrate con una tiratura planetaria come “Life”, in grandi mostre e il Dipartimento di fotografia al MoMA nato nel 1940.

Mostre come l'imponente The family of man curata da Edward Steichen nel 1955, perfetta sintesi di un mondo che si affaccia sui protagonisti del neorealismo italiano e della fotografia umanista francese, sulla nascita dell’Agenzia Magnum, dei grandi reportage e della popolarità di fotografi come Henri Cartier-Bresson e Eugene Smith.

Gli stessi anni in cui Robert Frank, Ed van der Elsken e William Klein aprono la strada a quel documentario soggettivo, la fotografia soggettiva inaugurata e teorizzata da Otto Steinerte quel passaggio “dalla verità alla veridicità” analizzato da Urs Stahel nel suo saggio sulla fotografia documentaria dal 1950 al 1980.

“la fotografia passa da quella che si potrebbe definire la fase dell’azione a quella della riflessione, sul mondo e su se stessa“ Walter Guadagnini nell’introduzione

Uno dei tre saggi che compongono il volume, insieme alle monografie dedicate ai singoli autori ed eventi, come quelle redatte da Francesco Zanot, autore dell’articolato saggio incentrato sullo sviluppo e sull’affermazione della fotografia a colori.

Il saggio conclusivo di Camiel van Winkel si sofferma sull’utilizzo fotografia come strumento espressivo privilegiato da parte dell’Arte concettuale di Anselmo, Huebler, Baldessari, Smithson, Messager, Rosler, Levine.

Il terzo capitolo di un'opera che è partita da Le origini 1839-1890, e dopo essere passata per Una nuova visione del mondo 1891-1940, nelle 215 pagine Dalla stampa al museo, 1941-1980 si concentra sulla trasformazione della Fotografia da strumento tecnico a vera opera d'arte, portata a compimento nel periodo e volume successivo, L’età contemporanea 1981-2010, la cui uscita è prevista per la seconda metà del 2014.

Via | Skira

  • shares
  • Mail