Le ballerine di Luciano Usai in mostra a Roma

Grand Jeté di Luciano Usai a Roma fino al 9 gennaio

Luciano Usai

Il modo migliore per iniziare il nuovo anno è riempirsi gli occhi con delle bellissime fotografie, se vivete a Roma o vicino alla Capitale o se siete lì in vacanza, non potete lasciarvi sfuggire l’occasione di visitare la mostra "Grand Jeté" di Luciano Usai, un fotografo sardo ma trapiantato a Roma che racconta il mondo della danza attraverso i suoi occhi, regalando attimi di pura poesia.

La mostra "Grand Jeté" di Luciano Usai è stata inaugurata lo scorso 18 dicembre 2013 presso Villa Brasini a Roma e rimarrà aperta fino al 9 gennaio 2014 (dalle 13:00 alle 19:30 ), le stampe sono molto grandi, alcune superano i due metri e devo dire che formati così grandi, regalano sempre delle belle sensazioni, soprattutto come in questo caso, quando poesia e fotografia si fondono e si mescolano tra loro.

Luciano Usai si occupa da anni di fotografia e di danza, ha ripreso danze e balletti nei teatri più prestigiosi ma anche nelle tribù e nelle condizioni meno conosciute, per immedesimarsi e capire meglio questa forma d’arte ha persino deciso di studiare danza e lo ha fatto con Elisabeth Mac Dowell. Nella sua carriera ha fotografato i massimi esponenti della danza italiana e internazionale come Vladimir Derevianko, Roberto Bolle e Alessandra Ferri, ma anche ballerini meno famosi e allievi di tutte le età dell’Accademia Nazionale di Roma.

Luciano riesce a catturare il movimento e la leggerezza dei ballerini e a trasmetterla loro poesia che, unita a quella del fotografo rende le sue opere delle vere opere d’arte vendute anche a prezzi proibitivi che spaziano dagli 8 ai 25 mila euro. Queste foto hanno fatto il giro del mondo e spero continuino a girare l’Italia da Nord a Sud, c’è bisogno di nutrirci di bellezza e di amore per quello che si fa.

Update: la mostra rimarrà aperta fino a domenica 12 gennaio 2014.

Foto | di Luciano Usai (usate con il permesso dell’autore e che ringrazio)

  • shares
  • Mail