The Sea Inside: Portraits of Waves di Svjetlana Tepavcevic

TheSeaInside11©SvjetlanaTepavcevic

Ho scelto l’immagine per aprire questa gallery, con l’unico scopo di introdurvi dolcemente un progetto dirompente, che fotografa acqua pronta ad invadere chi lo osserva con un abisso di emozioni, scatenate da immagini digitali elaborate come macchie di Rorschach.

Impetuoso e incontenibile, infinito e dinamico, il moto delle acque, dense, nere ed incontrollabili, come le emozioni che travolgono le esistenze e gli eventi che le stravolgono, è il protagonista di The Sea Inside: Portraits of Waves di Svjetlana Tepavcevic.

Fotografie scattate all'Oceano Pacifico, con il mare Adriatico nella mente e nel cuore, insieme alle nuotate estive all’imbrunire, quando lontano dalla costa l’acqua è nera ma accogliente anche per una bambina nata a Sarajevo, lontana dagli orrori di quella guerra che la costringeranno ad emigrare negli Stati Uniti.

The Sea Inside Portraits of Waves
The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves

Paesaggi liquidi, manipolati alla ricerca del moto e dello spessore, tanto astratti quanto saturi di stati d'animo e sentimenti della fotografa, pronti a scovare quelli di chi le osserva, e potrà farlo fino al 1 ° maggio nell’Atelier Gallery del Griffin Museum.

The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves

Come al solito guardare una fotografia chiama a raccolta ben più dello sguardo, e io non so ancora perché l’ultima mi ha attirato subito, ma confido in qualche opinione e considerazione stimolante, che spero si spingano ben oltre ai giudizi di valore sull’uso del digitale.

The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves The Sea Inside Portraits of Waves

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: