L'orizzonte del Midwest americano immortalato dal vortice polare

L'inverno è freddo, ma l'orizzonte del Midwest americano investito dal vortice polare è letteralmente immortalato dal ghiaccio.

Il passaggio del vortice Polare sugli Stati Uniti d'America ha fatto precipitare le temperature a livelli da record, rendendole le più basse degli ultimi 20 anni per National Weather Service, con 32 sotto zero a Fargo, -21 sotto a Madison, -15 in Wisconsin, a Minneapolis, Indianapolis e Chicago.

Per rendere l'idea, nelle città di Nashville in Tennessee e ad Atlanta, le temperature lunedì sono state più basse che ad Anchorage, in Alaska, mentre la neve arrivata a 30 centimetri di altezza e le forti raffiche di vento, hanno immobilizzato intere città, costringendo a chiudere scuole e attività, cancellando voli e fermando il trasporto, con circa 140 milioni di americani a rischio congelamento, a partire da Chicago, sul lago Michigan ibernato.


La stessa città finita a 16 gradi sotto zero nel 1912, abituata a livelli di freddo polare, che non risparmiano neanche gli interventi dei vigili del fuoco, incrostati di ghiaccio anche mentre cercano si spegnere l'incendio scoppiato a sud di Chicago poco prima della mezzanotte di lunedì scorso.

Stando sempre alle previsioni del National Weather Service, a partire da oggi, ed entro la fine della settimana, l'ondata di gelo dovrebbe comunque far risalire le temperature del Midwest a livelli più 'sostenibili'.

L'aspetto più conturbante di questo picco meteorologico, resta però immortalato da centinaia di scatti condivisi un po' ovunque, che potete iniziare a guardare qui, negli scatti condivisi su Flickr da Edward Stojakovic, come quello che apre questa segnalazione, quelli di diversi fotografi segnalati dalla pagina Facebook di Google Earth Pics, o seguendo il sentiero digitale lasciato dal #polarvortex, dove consiglio di dare uno sguardo a quelli condivisa da Brian Argilla.



Foto | Flickr - Link Facebook, Twitter, Instagram

  • shares
  • Mail